Autovelox in funzione su E45 e Raccordo Perugia-Bettolle

autovelox 1' di lettura 01/07/2010 -

Da ieri, 1 luglio, gli autovelox sulla E45 e sul raccordo autostradale Perugia-Bettolle sono entrati in funzione.



I cinque rilevatori elettronici di velocità avevano sollevato nei mesi scorsi numerose polemiche, soprattutto a causa dei bassi limiti di velocità in prossimità degli stessi e dei conseguenti pericoli per la circolazione causati, spesso e volentieri, dalle improvvise frenate dei conducenti in corrispondenza dei box blu.
I cori di protesta dei cittadini sono stati in parte ascoltati ed i limiti previsti sono stati fissati in modo da non scendere al di sotto degli 80 km/h, al fine di garantire la scorrevolezza e la sicurezza della viabilità.

Di seguito sono riportate nel dettaglio le collocazioni delle cinque postazioni di rilevazione:

- Sulla E45 in prossimità della curva di Collestrada, in entrambi i sensi di marcia: il primo al Km 72,725 tra lo svincolo di Collestrada e l'uscita per Assisi-Foligno per i veicoli in direzione Cesena; il secondo al km 73,950 prima dell'uscita per Assisi-Foligno per i veicoli in direzione Perugia. Per entrambi limite di velocità fissato a 90 km/h.

- Sul raccordo Perugia-Bettolle (al km 57,000) tra lo svincolo di Piscille e la successiva Galleria Volumni, per i veicoli in direzione Ponte San Giovanni. Limite di velocità fissato a 80 km/h.

- Sulla E45 in prossimità della curva compresa tra gli svincoli di Fratta Todina e Pantalla/Collazzone, in entrambi i sensi di marcia: il primo al km 40,900 per i veicoli in direzione Terni; il secondo al km 39,820 per i veicoli in direzione Perugia. Limite di velocità fissato in entrambi i sensi di marcia a 110 km/h.






Questo è un articolo pubblicato il 01-07-2010 alle 23:45 sul giornale del 02 luglio 2010 - 9145 letture

In questo articolo si parla di cronaca, autovelox, perugia, sara caponi, E45, raccordo, bettolle, collestrada

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/LH