Economia del Turismo verso la salvezza

universita degli studi di perugia 1' di lettura 15/07/2010 -

Il Senato accademico ha approvato il piano di collaborazione tra Università degli Studi di Perugia ed Università per Stranieri: ora si attende solo la ratifica ministeriale. I nuovi corsi potrebbero essere attivati già dal prossimo Anno Accademico.



Nel pomeriggio di martedì scorso, 13 luglio, il piano di collaborazione tra i due atenei perugini ha ricevuto il nulla osta da parte dell'organo collegiale di governo dell'Università.
In base all'accordo l'Università per Stranieri darà in prestito i tre docenti necessari a mantenere in vita il corso di Economia del Turismo; alla Stranieri spetteranno, in compenso, i proventi delle rette nel caso di attivazione del Master Internazionale sul Turismo.

Il piano ha ricevuto la formale approvazione del preside della facoltà di Economia Pier Luigi Daddi, ed ora sarà sottoposto al Ministero per l'ok della Gelmini.
Dopo le clamorose e prolungate proteste del Sindaco di Assisi Claudio Ricci, si respira finalmente un cauto ottimismo: il raggiungimento dei parametri previsti dalla riforma ministeriale fa ben sperare nella risoluzione positiva di tutta la vicenda, senza ulteriori ostacoli al mantenimento del corso.
Nel caso in cui l'approvazione ministeriale giungesse in tempi brevi, i cambiamenti potrebbero essere attivi già da settembre, contestualmente al nuovo Anno Accademico 2010-2011.






Questo è un articolo pubblicato il 15-07-2010 alle 14:55 sul giornale del 16 luglio 2010 - 709 letture

In questo articolo si parla di attualità, università, perugia, ministero, assisi, accordo, studio, economia del turismo, claudio ricci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aeB