Assisi - Dalla Regione piovono 250 mila euro sulla Basilica di San Francesco

basilica san francesco assisi 01/10/2010 -

Serviranno a realizzare lavori di recupero di importanti beni del patrimonio culturale e religioso umbro le risorse, pari a 3 milioni e 420mila euro, che sono state destinate dalla Giunta regionale dell’Umbria, su proposta della presidente Catiuscia Marini, a integrazione di piani e programmi già approvati per la ricostruzione dei beni culturali colpiti dal terremoto nel 1997. Ad Assisi spettano complessivamente 320 mila euro.



Vengono finanziate le più urgenti richieste di aggravamento e completamento che riguardano, tra gli altri, la Basilica di San Francesco ad Assisi e la chiesa di San Domenico a Perugia.

La Giunta regionale ha ritenuto “indispensabile” far fronte ai problemi derivanti dall’assenza di stanziamenti statali per la riparazione dei danni provocati dal sisma sia nella Finanziaria per il 2010 sia nei due anni precedenti e dall’esiguità dei fondi a disposizione, che rischiavano di compromettere ulteriormente gli edifici e impedivano la loro fruizione, oggetto di continue segnalazioni agli uffici regionali.

È stata effettuata, pertanto, una ricognizione su tutti i fondi stanziati con la legge 61/98 sulla ricostruzione. Allo stesso tempo, sono stati eseguiti sopralluoghi per accertare l’urgenza e l’effettiva necessità degli interventi e la congruità dei finanziamenti richiesti.

I 3 milioni e 420mila euro complessivi, reperiti dalla Giunta regionale attingendo alle economie realizzate in alcuni settori di intervento, serviranno a finanziare tre opere per aggravamenti (per un importo di 850mila euro) e cinque per completamenti (per un importo di 2 milioni e 570mila euro).

Per quanto riguarda gli aggravamenti, vengono finanziati lavori nella Basilica di San Francesco ad Assisi (250mila euro), nella chiesa di Sant’Agostino a Foligno (300mila euro), nella chiesa di Santa Maria a Pietrarossa di Trevi (300mila euro).

Verranno inoltre completate le opere di recupero della chiesa di San Lorenzo a Porziano di Assisi (70mila euro), della chiesa della Madonna delle Grazie a Bevagna (500mila euro), della Torre civica di Città di Castello (500mila euro), della chiesa e campanile di San Domenico a Perugia (1 milione di euro) e della chiesa di San Filippo Neri a Spoleto (500mila euro).

(foto di testata: magicoalvis.it)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2010 alle 01:27 sul giornale del 01 ottobre 2010 - 593 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, assisi, regione umbria, sisma umbria 1997, finanziamenti regionali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cMQ