Bastia - Falcinelli traccia il bilancio del Palio: grande soddisfazione per il presidente

gianluca falcinelli 3' di lettura 01/10/2010 -

Per il Palio de San Michele bilancio più che positivo: migliaia le presenze agli eventi in piazza e nelle taverne rionali. Piena è la soddisfazione degli organizzatori.



Nemmeno le previsioni meteo che continuavano a segnalare pioggia e maltempo hanno frenato l’afflusso di appassionati e rionali agli eventi del Palio de San Michele, che si è concluso con successo dopo dodici giorni di magiche atmosfere e grandi emozioni.

In migliaia hanno affollato le tribune e la centrale piazza Mazzini per assistere alle tre prove, Sfilate, Giochi e Lizza, e altrettanti sono accorsi a gustare ottimi piatti nelle quattro taverne rionali dislocate nel centro storico di Bastia Umbra.

Soddisfazione dunque da parte dell’Ente Palio, organizzatore della manifestazione, che ha cercato di rispondere prontamente alle nuove esigenze che questo tipo di eventi richiede e di dare contributi innovativi e di qualità.

Parla il presidente Gianluca Falcinelli: “Abbiamo puntato molto sui nuovi mezzi di comunicazione e i buoni risultati sono emersi. Fin dalla prima serata, con il concerto della band dei Regina, in tanti hanno scelto Bastia per trascorrere le loro serate.
Le tribune sono state piene in ogni evento, in particolare la sera della Lizza, dove i posti a sedere sono esauriti fin dal pomeriggio.
Oltre 4000 persone, tra rionali e curiosi, si sono riversati in piazza e l’impatto è stato come ogni anno impressionante. Anche la 1° edizione del concorso fotografico “Palio... il dietro le quinte” ha dato i risultati sperati: gli scatti sono stati ottimi e diventeranno un archivio importante per la storia del Palio.
La sera dell’assegnazione abbiamo inoltre avuto il piacere di consegnare uno speciale contributo alla compagnia teatrale “Il Draghetto” de L'Aquila, fortemente danneggiata dal sisma dell’aprile 2009, che ha perso scenografie, pupazzi, attrezzature tecniche, costumi. La somma era stata raccolta nella passata edizione attraverso iniziative di solidarietà.
L’Ente Palio ha accolto la lettera appello divulgata dalla compagnia, un modo per stare vicino a chi ama l’arte del teatro e trova in essa una ragione di vita”.


Un clima festoso e di divertimento ha accompagnato tutto il mese di settembre, anche all’interno degli spazi rionali dove giovani e adulti lavorano per la realizzazione di costumi e strutture per gli spettacoli delle Sfilate, il nucleo creativo di questo Palio.

Lunghi festeggiamenti hanno accompagnato la notte dell’assegnazione, in particolare nella taverna del rione Sant’Angelo, detentore del Palio de San Michele 2010, che ha così bissato la vittoria dello scorso anno raggiungendo quota undici nella classifica dell’albo d’oro. Sempre al rione dei gialli è andato anche il Premio Don Luigi Toppetti, assegnato alla Sfilata che più di tutte incarna i valori di aggregazione che hanno dato origine alla manifestazione.

La Sfilata di Sant’Angelo “L’ultimo pedone” ha saputo centrare in pieno gli obiettivi per cui fu voluto il Palio da parte dell’allora parroco Toppetti: la capacità di permettere l'integrazione di coloro che sono diversi e soprattutto provengono da altri luoghi, affinchè riescano a trovare i loro spazi e a condividere culture e tradizioni.


da Ente Palio de San Michele
Bastia Umbra







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2010 alle 21:30 sul giornale del 02 ottobre 2010 - 648 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, bastia umbra, ente palio de san michele

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cPT