Bastia - Riscossione tributi: pugno duro contro l'evasione, stretto il patto con Equitalia

conti evasione fiscale tributi 2' di lettura 01/10/2010 -

Sinergia tra Equitalia Umbria e il Comune di Bastia Umbra per contrastare l’evasione e garantire la riscossione dei crediti per i tributi ancora non versati. Questi i temi illustrati nella conferenza stampa che si è svolta stamani nella Sala del Consiglio della residenza municipale di Bastia Umbra.



All’incontro hanno partecipato il sindaco di Bastia Umbra Stefano Ansideri e per Equitalia Umbria spa il direttore generale Gianluca Ambrosio, il responsabile dell’ambito provinciale di Perugia Antonio Crisanti, e il responsabile relazioni esterne Marco Ranieri.
È stato illustrato il progetto di sinergia tra Equitalia Umbria e l’amministrazione comunale di Bastia Umbra, finalizzato al maggior contrasto dell’evasione fiscale.

Il sindaco Ansideri ha manifestato la sensibilità dell’Amministrazione comunale relativamente al tema dell’efficienza e tempestività nel recupero delle imposte, altresì rappresentando l’importanza dei servizi di assistenza e consulenza ai cittadini ed alle imprese in materia di riscossione di tributi e contributi (a cominciare da quelli INPS dovuti dalle aziende che hanno implicazione nel tempestivo rilascio del DURC) anche ai fini della possibilità di accedere a forme di agevolazione come le rateizzazioni, soprattutto nel periodo attuale connotato dai pesanti effetti della persistente crisi economica.

Il direttore generale di Equitalia Umbria ha sottolineato il duplice fronte sul quale sta operando il Gruppo Equitalia. Da un lato, massima disponibilità nei confronti dei contribuenti che desiderino mettersi in regola con il fisco, attraverso una mirata attività di assistenza/consulenza presso gli sportelli, mediante strumenti remoti di consultazione (estratto conto on line), possibilità di rateizzazione del debito fiscale/previdenziale, semplificazione del dialogo contribuente/ente impositore (cd direttiva antiburocrazia), accordi con associazioni di categoria e ordini professionali, imminente decollo del progetto “reti amiche” per il pagamento della cartelle esattoriali. Dall’altro, forte impegno nel contrastare l’evasione da riscossione, attraverso il maggior ricorso ai fermi amministrativi, alle ipoteche e a mirate iniziative di ‘intelligence’, e l’intensificazione delle procedure coattive sul territorio attraverso l’impiego dei propri Ufficiali di Riscossione.

Il sindaco ha posto il problema della sede intercomunale zonale di Equitalia, attualmente allocata a Santa Maria degli Angeli nell’edificio che ospita anche la sede universitaria dei corsi sul turismo di Assisi.

“Non è la collocazione ideale per tutti gli utenti del comprensorio – ha rilevato Ansideri – e sarebbe auspicabile una sede baricentrica rispetto alla generalità dei residenti che utilizzano i servizi di Equitalia. A questa richiesta il direttore Ambrosio ha risposto invitando tutti i Comuni interessati ad indicare una soluzione che sia valida e soddisfacente per tutti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2010 alle 18:55 sul giornale del 02 ottobre 2010 - 1693 letture

In questo articolo si parla di attualità, conti, tributi, evasione fiscale, stefano ansideri, bastia umbra, comune di bastia umbra, equitalia umbria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cPe