Assisi - Le democratiche assisane sottoscrivono il documento delle piddine umbre

claudia travicelli 2' di lettura 13/10/2010 -

Ecco il documento Donne PD Umbre, già approvato all’unanimità dall’Assemblea regionale delle Democratiche del 23 Settembre 2010 e presentato, condiviso e approvato all’unanimità dalle 14 donne PD di Assisi, in occasione del congresso comunale svoltosi domenica 10 Ottobre 2010.



Uno stralcio dell’introduzione:

“Una visione sistemica della realtà sociale e civile da parte della politica non può più fare a meno dell’esperienza, del pensiero, delle analisi e dei progetti delle donne: l’ascolto del mondo femminile è garanzia di equilibrio, di capacità di dare risposte da nuovi punti di vista a problemi sia vecchi che inediti. Più in generale, il nostro Paese ha bisogno, per crescere, delle donne e delle nuove capacità che esse esprimono.
Tutti gli osservatori rilevano che i Paesi con minore differenziale di genere sul mercato del lavoro, nelle carriere e nelle istituzioni, sono quelli che registrano le migliori performances economiche e dimostrano le maggiori capacità competitive.
Le donne sono più istruite, si laureano in maggior numero rispetto ai coetanei maschi, chiedono di essere valutate per le loro competenze e abilità e hanno bisogno di nuove politiche di genere e di nuove attenzioni.
Il grado di civiltà di un Paese si misura anche dalla presenza femminile nei luoghi della rappresentanza, e quando le donne sono poche vuol dire che c’è un gap di democrazia. In Italia – è innegabile - c’è un serio problema di rappresentanza di genere e una colpevole carenza di programmazione in materia, aggravati da una non facile congiuntura di carattere economico e sociale. L’Italia vive, infatti, una vera e propria paralisi produttiva, siamo tra i Paesi più diseguali in Europa, fanalino di coda per occupazione femminile oltre che giovanile, per qualità dei servizi pubblici, per mobilità sociale, per capacità di innovazione.
Le donne del PD vogliono un'altra Italia, più giusta e democratica, e una politica che voglia investire su valori rinnovati non può non registrare tutto questo. E sono le donne a dover essere protagoniste di questa rivoluzione: non c’è modernizzazione del Paese, ma non c’è neanche partito nuovo, se le donne non sono al centro. Il progetto è ambizioso, gli strumenti non mancano”.



Di seguito le donne democratiche di Assisi firmatarie del “Documento delle democratiche umbre per la conferenza permanente delle donne”:


Dina Bugiantelli
Claudia Maria Travicelli
Carla Collesi
Cristina Farnesi
Valentina Dattini
Monica Tognellini
Paola Petrelli
Antonella Collesi
Claudia Caporali Ricottini
Antonella Brunacci
Laura Biagetti
Michela Giulietti
Pierina De Paola
Maria Grazia Alimenti


da Claudia Maria Travicelli
Gruppo consiliare PD Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2010 alle 00:06 sul giornale del 13 ottobre 2010 - 807 letture

In questo articolo si parla di politica, claudia travicelli, partito democratico assisi, donne partito democratico, donne pd umbria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/c6y