Bastia - Il Tar sblocca la vicenda gas-metano

gas metano 20/10/2010 -

È arrivata nei giorni scorsi la sentenza del Tribunale amministrativo regionale dell’Umbria (Tar) che ha respinto il ricorso contro il Comune di Bastia Umbra presentato dalla Tecniconsul Costruzioni e Gestioni S.r.l., che di fatto aveva bloccato, dall’aprile scorso, la procedura di affidamento del servizio di gestione distribuzione del gas-metano nel territorio comunale.



Davanti al Tar il Comune è stato rappresentato dall’avvocato Mario Rampini che ha ottenuto un pronunciamento completamente favorevole all’Ente, riconoscendo come ‘inammissibile’ il ricorso proposto.

“Una sentenza importante – rileva il Sindaco Stefano Ansideri – che spazza via le ‘male lingue’, che avevano definito l’Amministrazione comunale incompetente a gestire i bandi di gara. Ancora più significativo il fatto che riaprendo la procedura della gara di affidamento si potrà arrivare, entro il 2010, all’aggiudicazione del servizio che per la prima volta dopo tantissimi anni è stato sottoposto ad una gara pubblica per ottenere la migliore offerta. Il nuovo criterio che abbiamo adottato per l’affidamento, infatti, garantirà non solo un’efficiente gestione del servizio, ma anche la possibilità per il Comune di introitare un canone, la cui entità sarà indicata dall’offerta risultata vincitrice della gara, che sarà a carico dell’impresa aggiudicataria”.

In queste ore il settore Lavori pubblici del Comune, responsabile della procedura in questione, sta preparando l’apertura delle buste delle cinque offerte, regolarmente presentate entro l’8 aprile 2010, data di scadenza per la presentazione fissata dal bando di gara.
Il servizio di gestione per la distribuzione gas-metano è in regime di proroga dal 1° gennaio 2010, in quanto il contratto è scaduto il 31 dicembre 2009.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-10-2010 alle 22:51 sul giornale del 21 ottobre 2010 - 2182 letture

In questo articolo si parla di politica, bastia umbra, comune di bastia umbra, tar umbria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dxB