Assisi - Oicos Riflessioni e Sacro convento presentano ''Le storie di san Francesco''

oicos riflessioni 04/11/2010 -

L’iniziativa inaugura il nuovo anno culturale 2010-2011 sul tema “Mutazioni” e reinterpreta a ritroso il percorso affrontato dal festival Oicos di settembre “Comunicazione e linguaggi. Da Giotto a Facebook”. L’appuntamento è per venerdì 26 novembre 2010 presso la Basilica superiore di San Francesco.



L’anno culturale 2009-2010 di Oicos dedicato al tema “Contemporaneo” si è concluso nel settembre scorso con il Festival di Assisi e Bastia Umbra “Comunicazione e linguaggi. Da Giotto a Facebook”.

Nel corso degli incontri, sviluppando il tema della contemporaneità e nel tentativo di tracciarne gli elementi caratterizzanti, emergeva dall’interno e reiteratamente, un concetto che si impone ora alla trattazione attuale, come tema dell’anno: “Mutazione”.

Quale è il punto di cambiamento dei fenomeni, delle epoche culturali, dei fenomeni politici, delle strutture economiche e infine cosa sono in senso prettamente filosofico “Cambiamento”, “Identità”, “Permanenza”? Cosa è che definisce di una cosa il suo punto di alterazione e dunque il suo divenire altro, la caratteristica che la trasforma?

Per fare questo ripartiamo da dove eravamo arrivati, torniamo indietro. Eravamo arrivati a Facebook ed ora torniamo a Giotto e dunque a Francesco grazie all’occasione di collaborazione offertaci dal Sacro Convento di Assisi.

Apriamo con questo primo appuntamento sul ciclo delle “Storie di San Francesco” dipinte da Giotto nella Basilica Superiore di Assisi, perché è da qui, in quella dimensione pittorico-artistica, ma anche spirituale e culturale che si assiste ad una paradigmatica mutazione.
Da Facebook a Giotto e dunque a Francesco per capire cosa furono quelle figure, quei personaggi e quei tempi ed in cosa è consistito, il cambiamento da un prima ad un dopo.

Ci aiuterano in questo lo storico Franco Cardini, il direttore dei Musei Vaticani Antonio Paolucci e segnatamente la storica medievista Chiara Frugoni, che per l’occasione presenta il suo ultimo lavoro “Le storie di San Francesco” (Einaudi, 2010) in cui il ciclo dedicato a San Francesco viene spiegato scena per scena, come se accanto al visitatore ci fosse una guida che parla e chiarisce.

E’ da queste 28 scene che prende avvio la grande storia della pittura italiana.


L’evento sarà trasmesso in diretta streaming su www.oicosriflessioni.it
Per maggiori informazioni: info@oicosriflessioni.it oppure 331 54 54 766








Questo è un articolo pubblicato il 04-11-2010 alle 17:44 sul giornale del 05 novembre 2010 - 704 letture

In questo articolo si parla di arte, cultura, filosofia, giotto, san francesco, facebook, bastia umbra, sacro convento assisi, oicos riflessioni, mutazioni, storia dell'arte, basilica superiore di san francesco assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/d3J