Bastia - Il broncio e il sorriso che invitano alla lettura fin da piccoli

guarda che faccia 05/11/2010 -

Riparte in questi giorni, avviandosi alla seconda fase, il progetto ‘Benvenuto in Biblioteca’, dedicato ai nuovi nati e inserito nel programma nazionale “Nati per leggere”. Il Comune donerà ai nuovi nati un libricino dal titolo “Guarda che faccia!”.



Nella primavera 2010 il Comune di Bastia Umbra ha avviato questa nuova iniziativa e ai nati nei primi mesi dell’anno, tra gennaio e marzo 2010, ha donato un libricino, quale invito alla lettura ad alta voce da parte dei genitori e segno di benvenuto.

Il simpatico “Guarda che faccia!” è rivolto ai bambini fino al primo anno di vita con l’obiettivo di stimolare i piccoli lettori a decodificare espressioni, umori e intenzioni attraverso i volti fotografati ed associati alle corrispondenti espressioni verbali, trascritte in sei lingue diverse.

Nei prossimi giorni i bambini nati tra il mese di aprile e settembre saranno invitati a ritirare nella Sala Consiliare della residenza municipale il piccolo dono con l’augurio di una vita... da lettori!

L’assessore alla cultura Rosella Aristei oltre ad illustrare questa particolare iniziativa annuncia la presentazione pubblica, che avverrà quanto prima possibile, del grande progetto ‘Nati per leggere e non solo’.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2010 alle 16:58 sul giornale del 06 novembre 2010 - 618 letture

In questo articolo si parla di cultura, bambini, lettura, nati per leggere, leggere, bastia umbra, comune di bastia umbra, guarda che faccia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/d51