Assisi - CST, Ricci rassicura: bilancio in pareggio, a breve il tavolo di consultazione

1' di lettura 08/11/2010 -

Il lungo e sostanzioso intervento del sindaco di Assisi Claudio Ricci durante il consiglio comunale di venerdì 5 novembre comunica un dato rassicurante, ovvero la parità di bilancio per l’anno 2010: una boccata d’aria fresca in una situazione di grave crisi in cui le ipotesi di chiusura o privatizzazione incombono come la spada di Damocle.



“Non uscire dalla società – ha affermato Ricci durante la seduta consiliare – fu un atto coraggioso da parte del Comune di Assisi, atto che ha permesso il mantenimento della struttura.

Abbiamo stanziato – ha precisato il sindaco – un contributo di €30.000 come ‘una tantum’ da parte dell’amministrazione, e un altro di €40.000 attraverso la legge n°77/2006, per un totale di 70 mila euro.

Dall’ultimo consiglio di amministrazione – ha aggiunto il sindaco – emerge una previsione di bilancio che indica, nella peggiore delle ipotesi, un disavanzo di circa 67 mila euro, cifra assonante con l’accantonamento presente di 70 mila euro: questo significa, un bilancio sostanzialmente in parità, che non intacca il patrimonio totale di 190 mila euro”.

Ricci ha inoltre annunciato un incontro tra Comune e Università per Stranieri di Perugia, unici soci rimasti con €27.000 di quota piena associativa, previsto per il 9 novembre 2010, e in merito agli esuberi ha concluso: “tutti auspichiamo che il 2011 sia risolutivo, ma i ricercatori devono accettare l’idea di una retribuzione suddivisa in fisso più provvigioni in base alle commesse”. Commesse che, come suggerito anche dal consigliere Lunghi, se messe sul piatto da più enti per cifre intorno ai 250 mila euro, potrebbero contribuire al rilancio fondante della struttura.






Questo è un articolo pubblicato il 08-11-2010 alle 00:15 sul giornale del 08 novembre 2010 - 718 letture

In questo articolo si parla di attualità, sara caponi, centro studi sul turismo assisi, cst assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/d8E