Assisi - Pozzi inquinati: presto l'ampliamento dell'acquedotto pubblico

acqua 15/11/2010 -

Sabato 13 novembre 2010 si è tenuto un incontro fra i sindaci di Assisi e Bastia Umbra, Provincia e Regione per affrontare l’emergenza dell’inquinamento dei pozzi privati. Al fine di ampliare l’acquedotto ed effettuare bonifiche, Ricci annuncia l’inserimento, nel prossimo bilancio, di uno speciale fondo per l’acqua.



Il sindaco di Assisi Claudio Ricci al lavoro, in queste settimane, per la soluzione dei problemi di inquinamento dei pozzi privati, per cause risalenti anche a decine di anni fa.

Il sindaco di Assisi, che ieri ha partecipato a una specifica riunione, ringrazia la Regione Umbria e l’assessore con delega Silvano Rometti, in quanto si stanno completando gli studi generali al fine di individuare le migliori azioni di bonifica per evitare ogni rischio, nonché vincoli territoriali ed urbanistici.

Nel contempo Regione Umbria e Comune di Assisi, in sinergia con il Comune di Bastia Umbria (leggi il comunicato, ndr), chiederanno all’ATI di anticipare o prevedere alcuni tratti di acquedotti in modo da ampliare la rete, e gli allacci, nelle zone in cui sono stati rilevati i pozzi privati inquinati.

Per questo il sindaco Ricci intende prevedere, nel prossimo bilancio, un fondo speciale per l’acqua, anche per acquedotti e bonifiche.


da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2010 alle 04:02 sul giornale del 15 novembre 2010 - 985 letture

In questo articolo si parla di cronaca, assisi, claudio ricci, regione umbria, comune di assisi, provincia di perugia, inquinamento pozzi, trielina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eng