Assisi - Ricci: chi ostacola il sindaco non rispetta gli elettori

claudio ricci 17/11/2010 -

Pur nella precisa intenzione di non alimentare “strumentali polemiche politiche”, il sindaco di Assisi Claudio Ricci cede alla tentazione e replica alle ultime dichiarazioni del vice sindaco Giorgio Bartolini.



Non mi farò trascinare, come già detto nei giorni scorsi, in strumentali polemiche politiche, ma, invece, continuerò con grande impegno per tutto e per tutti, a lavorare per il territorio di Assisi e i suoi cittadini, con quello spirito di servizio che, spero, malgrado limiti e difetti, ho cercato sempre di dimostrare in questi anni, in modo concreto.

Come sempre non mi sono mai permesso di attaccare o criticare né avversari politici né, tantomeno, persone della coalizione.

Certamente un sindaco, eletto direttamente dalla gente, ha il diritto e dovere di governare, e individuare collaboratori, anche in giunta, che lo aiutino e lo sostengano, nei limiti e con le modalità previste delle legge e dallo statuto.

Se, invece, seppur legittimamente, taluni vogliono ostacolare il sindaco, eletto direttamente dalla gente, dovrebbero, ovviamente, e nel rispetto della gente, trarne le conseguenze.


da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2010 alle 01:10 sul giornale del 17 novembre 2010 - 1094 letture

In questo articolo si parla di politica, assisi, claudio ricci, giorgio bartolini, comune di assisi, elezioni comunali assisi 2011

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eq8