Bastia - Meschini, dimissioni a sorpresa: il PD perde uno dei suoi

partito democratico 20/11/2010 -

Le dimissioni del consigliere Enrico Meschini giungono ai più come un fulmine a ciel sereno. Negli ultimi tempi il consigliere non partecipava più così attivamente alla vita politica. Dai corridoi del partito si fanno ipotesi sul successore, e forse c’è già un nome.



Alcuni avranno appreso la notizia dalla convocazione del consiglio comunale per la “surroga del consigliere comunale dimissionario”, previsto per il prossimo 25 novembre.

Infatti il consigliere Meschini, che ultimamente non era quasi mai presente alle commissioni consiliari, sottraendosi anche ai consigli, non ci ha pensato due volte e ha rassegnato le dimissioni senza consultarsi con il partito.
Le motivazioni di tale precipitosa mossa non sono note, ma la nomina di Vannio Brozzi a segretario comunale potrebbe aver catalizzato un processo già in atto da qualche tempo.

L’avventura politica di Meschini nell’attuale legislatura era iniziata dopo aver vinto un ricorso presentato al Tar dell’Umbria e vinto nei primi di ottobre 2009. Il Tar riconobbe, infatti, che l’ufficio elettorale aveva erroneamente assegnato 13 seggi, anziché 12, alla maggioranza. Con la riassegnazione di quel seggio in più alla minoranza Meschini era entrato a far parte del corpo consiliare del Comune di Bastia Umbra.

Nonostante il PD si dichiari un po’ sorpreso, non c’è alcun toto-candidato. Pare, infatti, che a subentrare sarà il giovane Alessandro Caleri.






Questo è un articolo pubblicato il 20-11-2010 alle 04:52 sul giornale del 20 novembre 2010 - 843 letture

In questo articolo si parla di politica, dimissioni, sara caponi, partito democratico bastia umbra, enrico meschini, alessandro caleri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eAs


monetina

Bhè, se questa è serietà... Tonti noi che li votiamo.