Assisi - Lista Bartolini: restiamo per senso di responsabilità, ma con riserva

simonetta maccabei 23/11/2010 -

Di seguito l’intervento integrale pronunciato dal nuovo capogruppo della Lista Bartolini, Simonetta Maccabei, durante il consiglio comunale di Assisi di lunedì 22 novembre 2010.



«I consiglieri comunali della lista Bartolini e l’assessore Maria Belardoni, ritengono inqualificabile il gesto del sindaco Ricci che, pretestuosamente, ha estromesso dalla giunta comunale il suo e nostro vice sindaco, le cui capacità amministrative sono state apprezzate dalla gente e hanno portato un grosso sviluppo del territorio sia sotto l’aspetto sociale, ambientale ed economico.

Tutto ciò solo per un suo interesse personale politico che confligge gravemente con l’interesse pubblico amministrativo che Lei, quale sindaco, è tenuto a perseguire.
E Lei stesso, signor sindaco, ha beneficiato durante il suo mandato su quanto impostato in precedenza da Giorgio Bartolini.
Le ricordo alcuni maggiori lavori: tutti i parcheggi, il Pir, svincoli Anas, sottopasso in via Patrono D’Italia, il prossimo centro nazionale del pugilato, tutti finanziati per merito di Giorgio Bartolini, a differenza di quanto Lei vorrebbe far credere, tentando di prendersi i meriti che non Le competono.

Le ricordiamo che Lei siede su quella poltrona perché Giorgio Bartolini l’ha chiamata alla carica di vice sindaco senza che Lei abbia fatto una campagna elettorale e per Lei, che era inviso da esponenti di Alleanza Nazionale di Perugia, ha preferito per non subire il loro ricatto, far cadere la sua amministrazione, comportamento bene diverso dal Suo.

Pur in considerazione di ciò, noi consiglieri riteniamo di dover dare alla città una risposta responsabile, tesa a quel bene comune ignorato da Lei signor sindaco con un atto pavido, quanto irresponsabile.

Per i motivi espressi in premessa cessa la nostra fiducia nei confronti della persona del sindaco ma, affinché quel gesto non debba ripercuotersi contro l’interesse della nostra comunità, a noi veramente a cuore, restando al nostro posto, assumiamo a partire da oggi libertà e riserva di valutazione e di voto su ogni singolo atto che verrà posto in essere dall’amministrazione comunale.

È questa una decisione volta a non tradire il mandato popolare a suo tempo ricevuto.
Chi, invece, ha usato il mandato di fiducia per sottometterlo a fini politici personali certamente estranei al bene della città, rifletta sui danni che questo suo gesto, senza etica né politica né umana, ha prodotto e produrrà».






Questo è un articolo pubblicato il 23-11-2010 alle 07:08 sul giornale del 23 novembre 2010 - 929 letture

In questo articolo si parla di politica, assisi, redazione vivere assisi, consiglio comunale assisi, simonetta maccabei, lista bartolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eE6