Assisi - Nessuna vera biblioteca nella città che si candida a 'Capitale della cultura'

biblioteca 1' di lettura 23/11/2010 -

L’accusa arriva dal blog della Mngolfiera, in cui si afferma: “Assisi, che insieme a Perugia si candida a divenire capitale della cultura europea, dovrebbe realmente puntare sulla cultura. Per esempio, cominciando con il dotarsi di biblioteche nel territorio comunale”.



“Biblioteche intese come spazi aperti, dove si va per leggere, ma anche per incontrarsi, per pensare, scrivere, elaborare progetti e, perché no, bersi un tè o un caffè. Dove è possibile trovare libri e magari anche spazi per bambini e per ragazzi. Esistono ad Assisi i luoghi dove realizzare tutto questo: dai locali del Metastasio all'ex mattatoio, ma anche palazzo Vallemani, dove è attualmente. Ma anche negli altri paesi del territorio comunale bisognerebbe individuare adeguati luoghi di lettura e di incontro. Ad oggi esistono solo le Pro loco che, tuttavia, hanno altre finalità.

E sicuramante le biblioteche dovrebbero occupare spazi senza barriere architettoniche, magari situati al piano terra.

Oggi, di fatto, nella città candidata a diventare capitale europea della cultura, esiste una sola biblioteca, che versa in condizioni penose. Sono state tagliate gran parte delle risorse, ci sono pochi volumi, il personale è insufficiente, mancano persino i computer per l'archiviazione e il prestito dei libri o per dare la possibilità ai visitatori di navigare su internet.

Insomma, la solita storia a cui ci ha abituato Ricci: molte parole e promesse e pochissimi fatti”.






Questo è un articolo pubblicato il 23-11-2010 alle 07:43 sul giornale del 23 novembre 2010 - 577 letture

In questo articolo si parla di libri, cultura, biblioteca, assisi, la mongolfiera assisi, capitale europea della cultura 2019

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eE7