Assisi - Ricci si appella al ''senso di responsabilità'' dei consiglieri

claudio ricci 23/11/2010 -

Dopo l’annuncio del voto su ogni singolo atto, da parte della Lista Bartolini, la maggioranza procederà, vacillando, tappa per tappa. La prossima è molto vicina e riguarda l’assestamento di bilancio, per la cui approvazione, a fronte dell’esito dell’ultimo consiglio comunale, Ricci confida nel “senso di responsabilità” dei consiglieri.



Il consiglio comunale di lunedì 22 novembre ha incluso anche la comunicazione ufficiale del sindaco Claudio Ricci sul ritiro delle deleghe al vice sindaco Giorgio Bartolini.
Il sindaco di Assisi Claudio Ricci ha espresso la disponibilità a condividere maggiormente alcune scelte principali, con tutti i gruppi consiliari, in una visione di maggiore equilibrio nell’utilizzo delle risorse, anche nell’ambito del bilancio 2011.
Durante la discussione sia il sindaco di Assisi Claudio Ricci che l’assessore Leonardo Paoletti hanno ricordato il successo del primo Salone internazionale del turismo nei siti ‘Patrimonio mondiale’ Unesco. Grande partecipazione di stand, oltre 78, con oltre 60 fra operatori e tour operator di grande importanza per la promozione e commercializzazione del turismo a livello internazionale.

Sono stato eletto direttamente dei cittadini e continuerò, come da quattordici anni a questa parte, a fare in tutto il territorio per la gente.

Nel prossimo consiglio comunale verrà portato l’assestamento di bilancio 2010 che, approvato dalla giunta, presenta uno stato finanziario in ottima salute che ha consentito, malgrado i minori trasferimento dallo Stato, di fare molto, in tutto il territorio, senza mai aver aumentato le tasse e le tariffe (una famiglia del comune ogni anno paga, di tasse, oltre 300 euro in meno rispetto alla media dei comuni umbri).

Sono certo che, di fronte a un bilancio sano e con i conti in ordine, i consiglieri comunali sapranno dimostrare senso di responsabilità.
Non intendo più fare commenti politici, come ricordato nei giorni scorsi, in quanto un sindaco eletto direttamente dalla gente ha il diritto dovere di governare e chi, anche legittimamente, si vuole mettere contro (come l’ex vice sindaco) non può rimanere, ovviamente, da assessore in giunta.

Sul tema delle biblioteche ricordiamo al gruppo della Mongolfiera (che imputava la mancanza di una biblioteca), anche in questo caso senza polemiche, che sono in corso di completamento (entro l’anno) a Palazzo Vallemani i lavori per realizzare un polo unico delle biblioteche di Assisi.
Gli spazi che si libereranno a palazzo Capitano del popolo, ora occupati dalla biblioteca, ospiteranno la stazione dei carabinieri di Assisi. Gli altri piani del palazzo ospiteranno gli uffici Nazioni Unite e Unesco, associazioni socio-culturali e, al piano terra, la sede di rappresentanza della compagnia dei balestrieri di Assisi.


da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2010 alle 16:31 sul giornale del 24 novembre 2010 - 751 letture

In questo articolo si parla di consiglio comunale, politica, assisi, bilancio 2010, claudio ricci, comune di assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eF4