Bastia - ''Frutta nelle scuole'' per educare i piccoli alla salute e al benessere

bambini 1' di lettura 23/11/2010 -

Il Comune di Bastia Umbra partecipa al progetto europeo “Frutta nelle scuole”. Viene così ampliata, con questa nuova iniziativa, l’offerta di pasti nelle mense scolastiche che tengono conto di una sana alimentazione. 



“È un programma – rileva l’assessore comunale all’istruzione Aristei Rosella che si armonizza con la scelta del nuovo menù nelle nostre scuole tenendo presente le indicazioni scientifiche relative a una sana alimentazione. Il progetto europeo consente, inoltre, di mettere a disposizione dei nostri alunni che frequentano il tempo pieno ulteriori dosi di frutta e verdura in forma gratuita per un piacevole spuntino”.Rosella Aristei

Con queste iniziative si intende migliorare l’alimentazione nelle scuole fornendo utili esempi di educazione alimentare per gli alunni e, in prospettiva, anche alle famiglie.

Il programma Frutta nelle scuole è realizzato dai Ministeri delle Politiche Agricole Alimentari, dell’Istruzione e della Sanità in collaborazione con i Comuni che aderiscono all’iniziativa, e prevede la distribuzione di 11 diverse specie frutticole e di 3 specie orticole, di cui una parte con produzione biologica.

Inoltre la ditta Apofruit Italia, vincitrice dell’appalto per il Centro Italia, in collaborazione con Alimos Soc. Coop, propone diverse misure di accompagnamento dirette ad alunni e docenti per meglio raggiungere gli obiettivi centrati sul benessere attraverso il cibo a scuola, per poi raggiungere la famiglia”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2010 alle 23:59 sul giornale del 24 novembre 2010 - 591 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, alimentazione, bambini, salute, frutta, bastia umbra, comune di bastia umbra, frutta nelle scuole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eIf