Cannara - Via ai pannelli solari sui tetti pubblici: meno CO2 e più soldi nelle casse

pannelli solari 2' di lettura 24/11/2010 -

Il consiglio comunale del 17 novembre ha approvato l’installazione di pannelli fotovoltaici, per il costo di 900mila euro, sui tetti di alcune strutture di proprietà pubblica. Il Comune risparmierà, così, l’equivalente annuale di 33 tonnellate di petrolio, con un duplice vantaggio, ambientale ed economico.



L’intervento prevede il posizionamento di impianti per un totale di 210 kilovatt, di cui 70 sul tetto della scuola media in via Stazione, 40 sul tetto della scuola elementare in piazzale Salvo D’Acquisto e 100 sul manto di copertura della palestra polifunzionale presso il parco XXV Aprile, con il duplice obiettivo di tutelare l’ambiente e portare nuove energie alle risorse impiegate nel bilancio comunale.

L’amministrazione comunale provvederà alla realizzazione degli impianti aderendo al sistema del “conto energia”, promosso dall’amministrazione statale attraverso il gestore dei servizi elettrici; tale realizzazione avverrà come opera pubblica avvalendosi dello strumento della locazione finanziaria (“leasing in costruendo”).

“Dopo l’approvazione in consiglio – spiega l’assessore all’ambiente Fiorello Turrioni si procederà ad esperire una gara d’appalto che comprenderà la progettazione definitiva/esecutiva sia tecnica che architettonica, la direzione dei lavori, il coordinamento in fase progettuale ed esecutiva, e quanto altro previsto e necessario per la realizzazione dell’opera; la fornitura e la realizzazione dell’impianto secondo la formula “ chiavi in mano” compreso l’espletamento di tutte le pratiche tecnico–amministrative presso l’Enel e il GSE, la manutenzione e la gestione dell’impianto per tutta la durata del conto energia cioè venti anni”.

L’investimento complessivo per la realizzazione dei tre impianti fotovoltaici è stato quantificato in € 900.000.

Dopo l’intervento di riqualificazione dell’intera rete della pubblica illuminazione, che porterà ad un risparmio energetico pari a 17.500 kwh all’anno, equivalente a circa 33 tonnellate di petrolio, proseguono le iniziative volte alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica nell’aria.

“Per l’installazione e il funzionamento dei pannelli fotovoltaici sulle strutture pubbliche – afferma il sindaco Giovanna Petrinistiamo valutando la possibilità di utilizzare anche la copertura della tribuna dello stadio comunale Spoletini. La realizzazione di questi interventi consentirà la produzione di energia da fonti rinnovabili, in questo caso il sole, poi rimessa nella rete elettrica di distribuzione; consentirà di ridurre drasticamente la CO2 prodotta nel nostro territorio; ci darà la possibilità di ampliare e mantenere i servizi offerti dal Comune, obiettivo primario che ha, come finalità, il miglioramento della qualità della vita”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2010 alle 20:24 sul giornale del 25 novembre 2010 - 567 letture

In questo articolo si parla di economia, Risparmio energetico, pannelli solari, cannara, comune di cannara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eLj