Assisi: il consiglio comunale approva il bilancio 2010. Polemiche sulle bollette

consiglio comunale assisi 28/11/2010 -

La seduta consiliare di venerdì 26 novembre ha affrontato l’assestamento del bilancio 2010, approvato con la maggioranza dei voti. Per l’approvazione è stato decisivo il voto favorevole del consigliere Buini e del gruppo Udc. Polemiche bipartisan sui consumi dell’energia elettrica.



’assestamento di bilancio 2010 è stato presentato dall’assessore Moreno Massucci: aumentate le entrate, provenienti in parte dal fondo sociale regionale, in parte dall’Istat e la restante parte, piuttosto sostanziosa, dai parcheggi e dalla funzione di controllo del territorio attraverso lo strumento delle multe; sostanziose altresì le spese, principalmente destinate alle utenze del Comune, e in parte minore ai servizi socio-assistenziali.

Il sindaco Claudio Ricci ha ribadito il buono stato di salute dell’ente e la sostanziale tenuta finanziaria, con bassi livelli di indebitamento anche a fronte dei tagli tremontiani e del drastico calo dei contributi post–sisma, ridotti quasi allo zero già dal prossimo anno (approfondimento).

Il capogruppo Udc Antonio Lunghi si è compiaciuto per le entrate provenienti dai parcheggi, mostrandosi invece critico, in linea con le rimostranze espresse anche dal consigliere Pdl Emiliano Zibetti, sull’eccessivo consumo di energia elettrica, definendo i €510.000 annuali destinati alla relativa utenza come “un’esplosione di spesa da riconsiderare e razionalizzare valutando soluzioni alternative”.

Il capogruppo della Mongolfiera Franco Matarangolo, oltre a criticare l’atteggiamento dell’Udc, ha giudicato l’assestamento di bilancio come la risultante di “scelte politiche figlie della vecchia amministrazione, che privilegia la politica delle ‘mance’ che accontentano un po’ tutti e sottraggono risorse a iniziative più meritevoli”. Negativo anche il giudizio sulle entrate provenienti dalle multe, definite come “tasse mascherate”.

In sostanziale accordo con le argomentazioni portate da Matarangolo il consigliere del Pd Claudia Travicelli, che, inoltre, disapprova i €62.000 per le luminarie natalizie. Chiesto un chiarimento sul finanziamento per la ristrutturazione della ex scuola di Viole, il sindaco ha rassicurato affermando che quelle risorse saranno presenti nel bilancio 2011.

Obiezione ‘politica’ quella del capogruppo Pd Claudio Passeri, che ha sottolineato l’importanza del chiarimento amministrativo all’interno della maggioranza, ai fini di una “discussione serena su un passaggio così importante per l’amministrazione”. “Paradossalmente voterò contro – ha concluso Passeri – per quei motivi per cui Lunghi vota a favore”.

Sulle critiche relative all’utenza di energia elettrica il sindaco Ricci ha replicato ricordando il prossimo avvio di uno studio di fattibilità per la realizzazione di una centrale per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

L’assestamento è stato approvato con 11 voti favorevoli di Pdl, Udc e del consigliere Buini, a fronte dei 6 voti contrari di Pd e Mongolfiera.
Astenuto il consigliere Lollini. Lista Bartolini e Lega Nord non hanno partecipato alla votazione, restando fuori dalla sala consiliare.


Articoli correlati:
Assisi: la maggioranza si sgretola e il consiglio finisce in baruffa
Assisi: Buini lascia i bartoliniani e approda al gruppo misto






Questo è un articolo pubblicato il 28-11-2010 alle 15:36 sul giornale del 29 novembre 2010 - 847 letture

In questo articolo si parla di consiglio comunale, politica, assisi, sara caponi, bilancio 2010 assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eSP