Assisi: Romoli, ''da Cianetti affermazioni sconclusionate e astiose''

edo romoli 29/11/2010 -

Il co-segretario del Partito Democratico di Assisi non fa sconti al candidato sindaco della coalizione Buongiorno Assisi e lo invita a “mettersi l’anima in pace e abbandonare l’idea di dividere il Pd”. Un comunicato stampa dai toni assai duri che conferma, tra l’altro, la precisa volontà di un accordo con l’Udc.



«In questi giorni la stampa locale ha ospitato alcune sconclusionate e astiose affermazioni politiche di Carlo Cianetti che continua, in modo scorretto, nel tentativo di farsi conoscere quale candidato a sindaco di Assisi.

Carlo Cianetti, candidatosi furbescamente mentre il Partito Democratico era impegnato nel confronto del congresso comunale per l’elezione del segretario, ha superato il segno del civismo politico, travolgendo le regole morali del confronto e del rispetto dovuto ai partiti e alle persone.

L’arroganza dei suoi comportamenti lo ha spinto, con grande faciloneria, prima a desiderare con altri, pubblicamente e arbitrariamente, che Edo Romoli non fosse eletto segretario del PD di Assisi, poi a travisare strumentalmente l’intesa raggiunta tra le forze del centrosinistra nell’incontro collegiale tenutosi nella sede del Partito Democratico venerdì 5 Novembre: il fatto politico più rilevante, oltre alla ovvia unità del centrosinistra, su cui hanno concordato tutti i partiti e che Cianetti ha “dimenticato”, è rappresentato dalla volontà di trovare un accordo politico con l’Udc, che rappresenta la cultura cattolico-democratica fondamentale per vincere le elezioni e governare bene Assisi.

Questo straordinario obiettivo non piace a Cianetti, a conferma di una miopia politica avanzata, che può essere giustificata solo dalla sua non conoscenza delle complesse dinamiche sociali del territorio comunale, dal quale, è noto a tutti, è praticamente assente da circa 18 anni.

Cianetti si metta l’anima in pace, e abbandoni l’ottusa idea di dividere il PD. Romoli e Borgognoni hanno obiettivi politici comuni: costruire in Assisi un grande Partito Democratico, comporre l’alleanza politica con l’Udc e proporre alla coalizione un autorevole e apprezzato candidato sindaco per il governo della città».


Articoli correlati:
Assisi: Cianetti, ''sono un alleato, non un avversario''


da Edo Romoli
Co-segretario PD Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2010 alle 00:07 sul giornale del 29 novembre 2010 - 958 letture

In questo articolo si parla di politica, edo romoli, partito democratico assisi, carlo cianetti, elezioni comunali assisi 2011

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eTv


monetina

borgognoni, travicelli, passeri: rinnegate pubblicamente quest'uomo che lede la vostra immagine e la serietà dell'intero partito.

Non è che il partito sia molto meglio di Romoli.
Non è che la sinistra tutta sia molto meglio di questo.

Ricci sindaco subito: lui almeno ha le p**le di liberarsi delle zavorre!

demetrio volcic

A Romoli gli è morta la maestra quando faceva la terza elementare. No perché vedo che non conosce il signifcato delle parole, né le regole grammaticali. Ma poi alla sua età ancora tutta questa arroganza?

S.P.

Bello vedere che gli ultra 70enni ancora tengano alla poltrona.
Sentir parlare di tentativi di dividere il PD è veramente esilarante, senza pensare che chi scrive si firma come "Co-segretario PD Assisi".
Il Pd è in fase di grande rinnovamento, Bastia insegna .......