Bastia: guerra ai piccioni, confortanti i primi risultati

piccioni 2' di lettura 13/12/2010 -

E’ ripresa l’operazione di contenimento dei piccioni nel Centro storico: l’amministrazione comunale ha ripreso, infatti, l’operazione di contenimento dei colombi, mediante la somministrazione di un farmaco anticoncezionale agli stessi volatili che stazionano nel territorio comunale.



La somministrazione della specialità medicinale a uso veterinario “Ovistop” era iniziata per la prima volta nel 2004, a seguito del censimento dei colombi e della mappatura dei siti di nidificazione nel centro storico del capoluogo.
Dopo tre anni di trattamento, durante i quali si era notata una diminuzione del numero dei colombi, la somministrazione del farmaco anticoncezionale è stata sospesa, compromettendo i risultati raggiunti.

Da quest’anno l’operazione è stata ripresa con la somministrazione del mangime medicato ai colombi per cinque giorni consecutivi alla settimana per sette mesi, (dal 15 aprile al 15 novembre), presso il parcheggio adiacente all’ufficio postale e lungo la strada Rivierasca all’incrocio con l’area semaforica di via IV Novembre.
Al termine della distribuzione di “Ovistop” è stata rilevata, nei punti di somministrazione, una stabilità della popolazione iniziale delle colonie, ma soprattutto è stata notata l’assenza di nuovi nati.
Il risultato è confortante, tenuto conto che l’aumento annuo atteso di una colonia può andare dal 40 all’80 per cento del numero iniziale dei colombi presenti e, secondo gli esperti, addirittura conveniente se si verificherà un’ulteriore diminuzione di colombi anziani nei mesi invernali, dovuta alla mortalità naturale che di norma aumenta nelle stagioni con avverse condizioni climatiche.
Il trattamento sarà ripetuto per lo stesso periodo nei prossimi due anni, con l’obiettivo di ridurre la popolazione dei colombi del 30-40 per cento.

È, però, necessaria anche la collaborazione dei cittadini, che sono tenuti a non fornire alimenti ai piccioni, trattare correttamente i rifiuti domestici, bonificare i siti di nidificazione e ricovero e controllare la corretta chiusura dei sottotetti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-12-2010 alle 00:59 sul giornale del 13 dicembre 2010 - 772 letture

In questo articolo si parla di cronaca, piccioni, bastia umbra, comune di bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/foa