Assisi: Bartolini, ''da me nessuna accusa, solo fatti veri''

giorgio bartolini 2' di lettura 14/12/2010 -

Botta e risposta tra i due candidati sindaco del centrodestra. Giorgio Bartolini replica a Claudio Ricci elencando i finanziamenti chiesti sotto le sue legislature dal 1997 al 2005, e rispedisce al mittente l’accusa di essere incollato alla poltrona: “se c’è un solista, quello è proprio Ricci”.



«Dopo la mia presentazione, con ben oltre 300 persone presenti, Ricci è rimasto frastornato e, siccome la lingua batte dove il dente duole, a differenza di quanto affermato al momento della sua presentazione, ovvero che non avrebbe più fatto il mio nome, non perde un’occasione per farlo, come anche la stessa stampa annota, spinto dalla sua mania di porsi quotidianamente in evidenza che gli fa dire cose false.

Durante la mia esposizione non ho fatto accuse di alcun genere, ma solo riportato fatti veri, anche se mettono a nudo certe debolezze.

Si vanta continuamente di essersi adoperato per la richiesta di finanziamenti, e allora è il caso di ricordare che le opere di maggior importo sono state tutte ottenute nel corso delle mie legislature.
Un esempio: svincoli Anas, richiesti fin dal dicembre 1997 e Ricci non era amministratore; sottopasso ferroviario via Patrono d’Italia, da me richiesto a Berlusconi in occasione della visita di Papa Wojtyla nel gennaio 2002; i PIR, tutti finanziati con fondi del terremoto; gli attuali lavori presso la Montedison (1,5 milioni di euro) da me richiesti nel 2005. Anche la frana Ivancich è inclusa nei fondi del terremoto.

Ricci mi accusa di essere attaccato alla poltrona: mi piace amministrare nell’interesse della gente e non per carriera personale, perché non devo fare, come pensa di poterla fare lui, nessuna carriera politica. Immagina che io sia rimasto solo quando, di fatto, se c’è “un solista”, quello è proprio lui.

Fa parte della sua natura credere nelle sue stesse fantasie e consolarsi quando afferma che la gente sta con lui, se è vero, come è vero che negli incontri finora da lui promossi i presenti erano davvero pochi e per lo più sempre gli stessi.

È disinformato quando afferma che non c’erano rappresentanti di partiti al mio incontro. Per essi ricordo due consiglieri e rappresentanti del suo stesso partito, il consigliere de La Destra e anche consiglieri del Pd. Presente anche il presidente di Italia Federale.
La mia stessa candidatura è stata presentata dall’ultimo coordinatore comunale del Pdl Fosco Valorosi.

Ricci parli di altro, possibilmente di fatti veri. Cessi davvero di parlare di me, perché non ho più voglia di rispondergli, glielo chiedo per favore.»


da Giorgio Bartolini
Candidato sindaco di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2010 alle 00:10 sul giornale del 14 dicembre 2010 - 653 letture

In questo articolo si parla di politica, assisi, claudio ricci, giorgio bartolini, elezioni comunali assisi 2011

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/fqy