Assisi: nasce il MUMA, il primo Museo Missionario multimediale del mondo

Muma - Museo Missionario Amazzonia 2' di lettura 01/02/2011 -

Venerdì 4 febbraio ad Assisi si inaugura il MUMA, che è la sigla di MUseo Missionario Amazzonia, ed è il primo museo del mondo nel suo genere. A renderlo unico la scelta di trasformare un museo missionario tradizionale in un museo interamente multimediale e interattivo.



La sede è la stessa del precedente museo nato nel 1973, via San Francesco 19, ma se l'indirizzo è rimasto invariato, tutto il resto si è profondamente trasformato: gli spazi sono stati ridisegnati, le teche sono diventate postazioni digitali, le foto hanno acquisito parola e movimento, l'illuminazione è diventata parte integrante dell'allestimento, i rumori della foresta hanno sostituito il silenzio, i volti dei protagonisti hanno voce, la guida del museo è una sofisticatissima cuffia che parla italiano, inglese e portoghese.

La stessa visita al museo è ora una vera e propria esperienza sensoriale immersiva e l'allestimento un racconto.
Già, perché il MUMA racconta 100 anni di presenza missionaria cappuccina umbra nell'Amazzonia occidentale, nella regione brasiliana dell'Alto Solimões, al confine con Perù e Colombia. Una storia che, dall'inizio del Novecento fino ai giorni nostri, vede protagonisti dei religiosi italiani, una terra che li accoglie e un popolo indigeno che lì vive dalla notte dei tempi.

Il MUMA è un museo storico, etnografico, scientifico, missionario. C'è la storia dello sviluppo sociale, economico e culturale di una regione, l'Alto Solimões, grande un terzo dell'Italia e verde come solo l'Amazzonia sa essere. C'è l'incontro con la nazione indigena dei Ticuna e con il mondo multicolore brasiliano. C'è la foresta pluviale con il suo inesauribile patrimonio di flora e fauna. Ci sono degli uomini, religiosi cappuccini, prima umbri poi brasiliani, che hanno costruito chiese, ospedali, scuole, fabbriche e che hanno dato all'Alto Solimões un volto che cento anni fa non aveva.

Il MUMA, la cui apertura al pubblico è prevista per martedì 15 febbraio, è stato voluto dalla Provincia dei Frati Minori Cappuccini dell'Umbria, curatore frate Antonio Maria Tofanelli, progettato da Riccardo Mazza, studiato e realizzato dalla NOVA-T e da Interactive Sound.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2011 alle 23:48 sul giornale del 02 febbraio 2011 - 2316 letture

In questo articolo si parla di cultura, assisi, frati cappuccini, muma, museo missionario amazzonia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gWF