Cannara: ex Ferro in vendita, ma nessun termovalorizzatore vi sorgerà

asta 3' di lettura 08/02/2011 -

È stato pubblicato nei giorni scorsi il bando per la vendita del compendio industriale della ex Ferro in località Isola, a Cannara, da parte di Sviluppumbria.



Il bando, predisposto da Sviluppumbria società in house a capitale completamente pubblico di concerto con il Comune di Cannara prevede la vendita di un'area che si estende per 136.595 metri quadrati, di cui 119.634 di comparto industriale dove insiste un'area urbanizzata ed edificata per circa 44.000 metri quadrati.

Il bando, visibile tra l'altro anche sul sito del Comune di Cannara www.comune.cannara.pg.it nell'area dell'albo pretorio online, circoscrive le possibili future attività nei settori dei servizi alle imprese, industriale e manifatturiero con chiara predilezione per i progetti di filiera; viene inoltre attribuito un ulteriore punteggio per chi assume con il chiaro intento di favorire l'insediamento di imprese in grado di accrescere l'occupazione e lo sviluppo in forma permanente e stabile.

Il bando pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Umbria scade il 28 febbraio e dalle dichiarazioni rilasciate dal Vinicio Bottacchiari, direttore di Sviluppumbria al Sole 24 ore centro nord, si profila l'interesse all'acquisizione del sito da parte di una società straniera attiva nella produzione delle energie rinnovabili e di un'azienda umbra del settore della meccanica a capo di una rete di imprese oltre ad altre tre o quattro manifestazioni di interesse.

In riferimento alla presunta necessità di bonifica del sito come si evince dal bando stesso in allegato all'atto di acquisto del compendio industriale sussiste una valutazione di impatto ambientale predisposta da ente certificato attestante la conformità alle norme sulla tutela ambientale delle attività precedentemente svolte nell'area fermo restando il diritto a rivalersi nei confronti del soggetto che con la propria attività abbia eventualmente prodotto la contaminazione ambientale.

In relazione alle condizioni del sito in particolare gli immobili sono valutabili in condizioni discrete per cui dopo la necessaria messa a norma degli impianti e l'installazione delle nuove attrezzature per la produzione il sito potrà iniziare l'attività produttiva.

"Crediamo che l'impostazione data al bando di vendita dell'ex Ferro - sottolinea il sindaco Giovanna Petrini - sia assolutamente soddisfacente in particolare per le parti legate alla creazione dei posti di lavoro e alla preferenza per progetti di filiera e ci auguriamo che ben presto si possa sanare quella che resta una terribile ferita per il nostro territorio e per il nostro tessuto economico e sociale. Una parola la voglio spendere anche per smentire le classiche insinuazioni diffuse ad arte rispetto all'insediamento del termovalorizzatore nell'area oggetto di vendita: questa notizia è stata più volte smentita e sarebbe francamente singolare che Sviluppumbria mettesse in vendita un'area per poi farla ricomprare alla Regione stessa per realizzare l'impianto di termovalorizzazione".


Ripresa aerea della zona ex Ferro dal sito umbria24.it:

Umbria24.it - Area ex Ferro Cannara






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-02-2011 alle 18:54 sul giornale del 09 febbraio 2011 - 2387 letture

In questo articolo si parla di cronaca, asta, cannara, comune di cannara, area ex ferro, bando di vendita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hbF