Assisi: Prc, ''Lunghi è disposto a tutto''

rifondazione comunista prc 1' di lettura 17/02/2011 -

«Il neo vice sindaco Lunghi - si legge in una nota del Partito della Rifondazione Comunista di Assisi - dimostra una grande capacità di adeguamento. Da uomo di centro e d'opposizione per quasi una intera legislatura in un attimo si trasforma in un perfetto ed allineato politico di destra.



Prima critica le scelte nazionali del suo ormai ex partito, l'Udc; poi, sull'onda della competizione con l'ex podestà Bartolini, inaugura il Centro Assisano di documentazione sulla Giornata del ricordo per ricordare, testualmente, "una barbarie come quella delle foibe".

A parte il giudizio controverso e comunque di Antonio Lunghicondanna che la storia ha ormai certificato su quella orrenda strage, stupisce come le istituzioni assisane possano ricordare con tale ardore solo alcuni tipi di stragi.

Mai una parola è stata spesa, infatti, in memoria del giorno della ricorrenza della strage delle Fosse Ardeatine, o per il 25 aprile, data della Liberazione dal nazifascismo; mai una chiara e totale adesione alla Marcia della Pace e nemmeno un accenno di memento per una data importante come la Giornata della Memoria avvenuta pochi giorni fa (il 27 gennaio) per ricordare la immane tragedia della Shoah.

Tutto questo ci testimonia il grado dei due contendenti di centrodestra, il loro senso della storia, la loro ottusa visione del mondo, il loro menefreghismo per tutte le tragedie umane. Stupisce vieppiù la sudditanza del prode Lunghi, evidentemente disposto a tutto pur di far piacere al suo nuovo capetto Ricci.

Assisi merita molto di meglio e presto lo avrà.»






Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2011 alle 19:11 sul giornale del 18 febbraio 2011 - 863 letture

In questo articolo si parla di antonio lunghi, prc assisi, partito rifondazione comunista

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hxC