Assisi: Ricci, ''Inopportuno strumentalizzare tragedie''

terremoto 2' di lettura 18/02/2011 -

La replica del sindaco di Assisi Claudio Ricci all'accusa dell'ex alleato Giorgio Bartolini sulla questione dei fondi raccolti per il terremoto che nel 2009 ha colpito l'Abruzzo: "La raccolta fondi - replica Ricci - è ancora in atto".



«Come promesso, ai quotidiani attacchi strumentali che l'ex vicesindaco rivolge a me, agli assessori e ai consiglieri, anche attraverso volantini dal gusto discutibile, non replico, perché la politica e l'amministrazione devono essere caratterizzate solo da serietà, spirito di servizio e, anche, dal rispetto verso gli altri (pur nella diversità delle opinioni).

Non replico, anche perché non credo opportuno strumentalizzare tragedie come quella del terremoto de L'Aquila. La raccolta fondi è ancora in atto e, dopo l'approvazione Claudio Riccidel bilancio 2011, che ci consentirà di aggiungere altre risorse, a conclusione del mandato, le cifre, presenti in tesoreria, saranno consegnate per la realizzazione di una opera di restauro.

Il sindaco di Assisi Claudio Ricci, insieme alla giunta, preferisce continuare a fare con umiltà e lavoro per la gente. Infatti nell'ultima seduta la giunta ha approvato i progetti inerenti l'interramento dei cavi della Telecom che consentirà di togliere dalle facciate dei edifici i cavi migliorando l'estetica complessiva e la qualità (valore complessivo di 300.000 €).

Su relazione dell'assessore Moreno Massucci è stato approvato il piano che, con risorse comunali e regionali, consentirà di sostenere l'affitto delle case per le famiglie bisognose e, in assonanza con il sindaco Claudio Ricci, la giunta ha deliberato, anche per il 2011, di non aumentare le tariffe Tarsu (relative alla raccolta rifiuti nel territorio).

In tema di spazzamento e raccolta rifiuti la giunta, su relazione del vicesindaco di Assisi Antonio Lunghi, ha approvato la revisione del piano in modo da ampliare i servizi di spazzamento ad Assisi (e nei vicoli) e nelle frazioni del territorio mantenendo invariato il livello di qualità a Santa Maria degli Angeli.

In ultimo, ma molto importante, la giunta su indirizzo del sindaco Ricci e dell'assessore Massucci, ha approvato, in assonanza con l'associazione degli ex priori del Piatto di S. Antonio, la costituzione di un museo del piatto di S. Antonio presso lo spazio libero che si trova a Palazzo Capitano del Perdono (piano terra) a Santa Maria degli Angeli.»


da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2011 alle 00:48 sul giornale del 18 febbraio 2011 - 796 letture

In questo articolo si parla di terremoto, politica, assisi, l'Aquila, claudio ricci, comune di assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hx3