Pozzi inquinati ad Assisi e Bastia: la Regione si mobilita

regione umbria 1' di lettura 13/04/2011 -

Valutare e attuare gli interventi di bonifica, ripristino ambientale e di tutela sanitaria nell'area compresa tra Assisi e Bastia Umbra dove è stato riscontrato un inquinamento da composti organo-alogenati (tetracloroetilene e e tricloroetilene). È con questo obiettivo che la giunta regionale dell'Umbria, su iniziativa dell'assessorato all'ambiente, ha istituito un tavolo tecnico.



Di esso fanno parte rappresentanti della Regione Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Assisi, Arpa Umbria (Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente), Unità sanitaria locale n.2, Umbria Acque. Il Comune di Bastia Umbra non ha ancora designato il suo rappresentante.

L'istituzione del tavolo tecnico, coordinato dalla Regione, è stata preceduta da una costante attività dell'assessorato all'ambiente avviata già dal novembre 2009, dopo Acquache dai controlli effettuati dall'Arpa era emersa la presenza delle due sostanze inquinanti in alcuni pozzi privati in località Torchiagina (Assisi), in un'area che interessa il bacino idrico da cui si attinge per l'utilizzo idropotabile di Petrignano.

È stato istituito un tavolo generale, composto da tutti i soggetti interessati, ricordano dall'assessorato regionale, che ha provveduto alla messa in sicurezza preliminare dell'area e disposto studi e monitoraggi per valutare l'evoluzione del fenomeno in un territorio più vasto, tra Assisi e Bastia Umbra.

Allo stesso tempo, l'assessorato all'ambiente ha invitato Comuni, Ati e gestore dei servizi idrici a farsi carico degli interventi di propria competenza.

Il tavolo tecnico opererà ora per l'attuazione del programma di bonifica e ripristino ambientale, provvedendo anche all'attribuzione degli specifici compiti ai singoli Enti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2011 alle 14:43 sul giornale del 15 aprile 2011 - 831 letture

In questo articolo si parla di cronaca, inquinamento, acqua, umbria, assisi, regione umbria, bastia umbra, pozzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jzU