''Cruce et leone'' nelle insegne della ''Seraphica civitas''

Nuovo stemma di Assisi 2' di lettura 23/06/2011 -

Nuove insegne e un nuovo motto. Nel giorno della festa del Voto, omaggio annuale a santa Chiara, Assisi riceve il decreto del presidente della Repubblica che consegna i nuovi emblemi araldici al Comune che assume, così, la denominazione ufficiale di “Città di Assisi”.



Nel corso della cerimonia, che si è svolta mercoledì 22 giugno nella sala della Conciliazione del palazzo comunale, è stato inoltre adottato il nuovo motto della città. Lo stemma e il gonfalone recheranno infatti, oltre ai simboli della “cruce et leone”, la citazione “Seraphica civitas”, che andrà a sostituire la precedente “Pax et bonum”. Il nuovo motto è stato desunto dai sigilli municipali nell’archivio storico in un timbro datato al XVIII secolo.

La scelta dei nuovi emblemi araldici è calata, per volontà del sindaco, sulla festa del Voto, in linea con il cerimoniale della stessa, voluto dal podestà Arnaldo Fortini che, proprio in quel giorno, era solito inaugurare un’opera pubblica, dedicandola alla Santa che salvò la città dall’assalto dei saraceni.

“Questa giornata rappresenta la volontà di ritrovare l’orgoglio di appartenere ai nostri comuni – ha dichiarato il sindaco Ricci -. Il nuovo gonfaloneStemma di Assisi e l’adozione del nuovo motto sono un evento importante che sottolineano l’inscindibilità dei valori del francescanesimo con i valori civici e le istituzioni politiche della città”. “Inoltre, viene riconfermata ad Assisi la dignità della corona d’oro – ha aggiunto Ricci -, un oro di nobiltà d’animo, la croce bianca in campo blu e il leone, potente con artigli, a difesa della città”.

“Con questo decreto – ha affermato Francesco Galetta, dell’archivio di Stato di Perugia – Assisi si riappropria dei propri simboli, frutto, in passato, di sistematiche ed erronee rielaborazioni, e si fissano la forma e gli smalti di ogni singolo oggetto secondo le regole araldiche, in linea con la vigente normativa in vigore in Europa”.

“Con questa manifestazione, ricca di significati civici – ha detto Ilva Sapora, altro rappresentante dell’archivio di Stato – festeggiamo la ‘carta d’identità’ della città: la croce e il leone non sono solo i due simboli araldici più diffusi in Europa ma rappresentano la perfetta sintesi dei valori dell’amore e della gloria”.

La giornata si è chiusa con la benedizione del nuovo gonfalone in piazza del Comune e nella chiesa di San Damiano con la festa del Voto e l’offerta dei ceri e dell’incenso da parte del sindaco.


Foto di testata: la presentazione del nuovo stemma. A destra, la sua riproduzione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2011 alle 16:08 sul giornale del 24 giugno 2011 - 5166 letture

In questo articolo si parla di cronaca, assisi, stemma, Gonfalone, comune di assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mtm