Vicenda ospedale, Pettirossi: ''Necessario fare squadra''

Simone Pettirossi 2' di lettura 06/07/2011 -

Il capogruppo in consiglio comunale del Partito Democratico, Simone Pettirossi, invita ad agire concretamente contro il depotenziamento dell’ospedale attraverso la costituzione di una commissione, aperta a tutte le istanze, che avanzi in breve tempo una seria proposta di rilancio della struttura ospedaliera.



«L'ospedale è una priorità di tutti, ma bisogna passare dalle parole ai fatti.
L'incontro con il direttore sanitario promosso per il 13 luglio è un primo passo, ma non basta. Per il rilancio dell'ospedale è necessario avanzare una proposta condivisa e più unitaria possibile.

Proprio per questo motivo il Pd ha presentato in consiglio comunale una mozione con cui chiede di costituire una commissione di studio, di cui dovrebbero fare parte (come previsto dal nostro regolamento) esperti del settore sanitario (medici, dirigenti, operatori sanitari, responsabili di associazioni).
In pochi mesi sarebbe così possibile avanzare una proposta di rilancio dell'ospedale seria, concertata, concreta, in grado di inserirsi adeguatamente nel piano sanitario regionale, di cui nessuno possa sentirsi unico padre o artefice.

Per pesare sui tavoli regionali è necessario fare squadra fra i territori e puntare a costruire, non dall'alto, ma dal basso. Una commissione consiliare ad hoc, in cui tutti i gruppi siano rappresentati, in cui siano presenti tecnici che da anni lavorano nella sanità, potrebbe rapportarsi in modo forte e autorevole con la Regione, l'Asl, ma anche con i comitati, le associazioni, i sindacati, gli operatori sanitari.
Solo così potremo dare un segnale di maturità e di reale volontà di far contare il nostro territorio.

Su una battaglia importante come quella dell'ospedale dobbiamo trovare il modo di elaborare una proposta comune. L'amministrazione comunale se vuole un contributo fattivo deve accettare di discutere e dialogare. Quale miglior luogo di una specifica commissione?

La priorità, oggi, sul tema dell'ospedale è portare a casa il risultato di mantenere almeno quello che c'è: il punto nascita e la chirurgia d'urgenza.
Poi va elaborato un piano più complesso, ragionando sulle eccellenze, insieme a coloro che in questo ambito operano, per fare in modo che che venga data una direzione certa alla struttura e che il futuro del nostro ospedale sia chiaro.
Noi la nostra parte siamo pronti a farla.»


da Simone Pettirossi
Capogruppo consiliare Pd Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-07-2011 alle 15:33 sul giornale del 07 luglio 2011 - 862 letture

In questo articolo si parla di attualità, ospedale, partito democratico, assisi, simone pettirossi, pd assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/m1G