Fabrizio è sano e salvo. Ieri il rientro a casa

Fabrizio Pagliaccia 2' di lettura 08/07/2011 -

Si è presentato di sua spontanea volontà presso l’abitazione del fratello, a Tavernelle in provincia di Perugia: Fabrizio Pagliaccia, il commerciante 49enne scomparso da martedì scorso, ha riabbracciato la sua famiglia. Della sua sparizione si era occupato anche il programma “Chi l’ha visto?”.



La vicenda, che ha tenuto tutti col fiato sospeso per tre lunghi giorni, è ancora avvolta dal mistero su come Fabrizio abbia passato le ore lontano dalla sua casa di Bastia Umbra e, soprattutto, sui motivi del suo allontanamento. Ciò che più conta, tuttavia, è che l’uomo, conosciuto da molti con il soprannome “Elton”, abbia fatto rientro nella casa dei genitori dopo quello che lui stesso ha definito un “momento di smarrimento”.

Il suo volto su Rai Tre - Lo scorso 5 luglio Fabrizio si era recato come d’abitudine ad aprire il suo negozio di prodotti tipici di cui era titolare, situato in piazza del Comune nel centro storico di Assisi, ma poco dopo aveva abbassato la saracinesca, scomparendo nel nulla. Poi il rinvenimento dell’inquietante biglietto con la scritta “Perdonatemi”, che aveva gettato la famiglia nello sconforto e il contatto con la trasmissione televisiva di Rai Tre “Chi l’ha visto?”, che durante la diretta di mercoledì sera ha lanciato la segnalazione su Fabrizio, diffondendone la fotografia (foto di testata).

Un elicottero aveva setacciato il Subasio - Giorni di preoccupazione e di attesa, pieni di ansia, di speranza e caratterizzati dalle ricerche a tappeto per tutto il territorio ad opera delle forze dell’ordine, mobilitate a tutti i livelli, che con l’ausilio di un elicottero si erano spinte a setacciare tutto il monte Subasio, dove Fabrizio era stato avvistato nei giorni precedenti alla scomparsa. Anche gli amici di Tavernelle, sua città natale, avevano intrapreso delle ricerche sui luoghi che sapevano Fabrizio amava frequentare.
Secondo quanto si apprende dai quotidiani odierni, in questi giorni lontano da casa l’uomo avrebbe girovagato in macchina nella zona di Montegiove e Parrano, spinto dal bisogno di passare un po’ di tempo in solitudine. Al suo rientro in casa, nel tardo pomeriggio di ieri, Fabrizio Pagliaccia stava bene ed è stato giudicato in buone condizioni fisiche e psichiche.






Questo è un articolo pubblicato il 08-07-2011 alle 00:17 sul giornale del 08 luglio 2011 - 2237 letture

In questo articolo si parla di cronaca, assisi, scomparsa, sara caponi, fabrizio pagliaccia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/m6k