Allarme caldo: in Umbria è stato di emergenza

ondata di calore 1' di lettura 11/07/2011 -

In Umbria, almeno fino a oggi, martedì 12 luglio, è emergenza calore. Visto il protrarsi delle giornate con temperature massime anche oltre i 33°C, la presidente della giunta regionale Catiuscia Marini ha decretato lo “stato di emergenza calore”, a partire da domenica, quando è scattato il livello di attivazione “3-emergenza” per la maggior parte dei comuni umbri.



Nella sala operativa regionale del servizio di protezione civile, in collegamento con il servizio programmazione sociosanitaria dell’assistenza di base ospedaliera, vengono gestite le attività previste nelle “linee di azione e direttive per l’emergenza calore 2011”, documento di riferimento per la gestione delle emergenze dovute alle ondate di calore, in coordinamento con le strutture locali competenti.

Il ministero della Salute, ricordano dal servizio regionale della protezione civile, ha attivato il numero verde 1500 per i rischi delle ondate di calore. Il numero è attivo dalle ore 8 alle ore 18 tutti i giorni, compresi il sabato e la domenica, per fornire informazioni e consigli dispensati da personale appositamente formato, sulle misure di prevenzione da adottare, su cosa fare in caso si verifichino problemi dovuti al caldo e sui servizi attivati da Regioni e Comuni.

Ulteriori informazioni sono consultabili anche sul sito web regionale, alla pagina Ondate di calore.






Questo è un articolo pubblicato il 11-07-2011 alle 20:06 sul giornale del 12 luglio 2011 - 561 letture

In questo articolo si parla di protezione civile, estate, caldo, umbria, stato di emergenza, regione umbria, ondata di calore

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nep