''Procedere compatti per tutelare Piandarca''

Enrico Bastioli 3' di lettura 12/07/2011 -

A seguito di alcuni articoli apparsi sulla stampa locale in riferimento al rilancio del sito francescano di Piandarca, il capogruppo del Gruppo consiliare socialisti–riformisti in Consiglio provinciale Enrico Bastioli interviene sull’argomento, precisando le opinioni e iniziative del gruppo socialista in merito all’argomento.



“È con grande piacere e vivo interesse - dichiara il capogruppo Bastioli - che ho letto delle ultime iniziative del Comune di Cannara in merito al rilancio del sito francescano di Piandarca. Prendendo spunto da ciò, desidero sottolineare il ruolo che come gruppo consiliare in Provincia di Perugia stiamo svolgendo affinché si realizzi un definitivo rilancio del sito e del territorio limitrofo che tutti auspicano.

Lo scorso dicembre abbiano infatti presentato una mozione nella quale si invita la Provincia ad istituire un tavolo tecnico con tutte le istituzioni interessate, per adottare le iniziative necessarie alla valorizzazione e alla promozione di Piandarca.
A questa iniziativa ne sono seguite altre, come la mozione presentata dal sottoscritto e dal consigliere Evian Morani sulla valorizzazione del parco della scultura di Castelbuono nel comune di Bevagna e la proposta di inserimento di un percorso Piandarca-Parco della Scultura, all’interno di un progetto integrato per la realizzazione di percorsi destinati al cicloturismo e all’ippoturismo.
Tutte queste proposte verranno a breve discusse nella preposta commissione consiliare della Provincia di Perugia. In tale sede – continua Bastioli – ribadirò con grande determinazione quello che è il mio convincimento in merito, ovvero che senza un’azione sinergica di tutti i soggetti, in primis i Comuni di Cannara e Bevagna, ma con il fattivo coinvolgimento della Regione, della Sovrintendenza, delle istituzioni religiose e di tutti quei soggetti vocati alla promozione territoriale (Pro loco, associazioni turistiche, etc.), si rischia di procedere per compartimenti stagni, senza una visione di insieme di sviluppo turistico comprensoriale.

Mai come in questi tempi di crisi e di difficoltà economiche è necessario procedere compatti e offrire ai visitatori del nostro territorio un prodotto che sia al tempo stesso culturale, storico, turistico e ricettivo di grande valore. Rinnovo quindi sin da ora - conclude Bastioli - la disponibilità a farmi promotore di iniziative che mettano attorno ad un tavolo tutte le realtà interessate al rilancio e allo sviluppo di nuove e più complete forme di offerta turistica dei siti di Piandarca e del Parco della Scultura di Castelbuono.
In quest’ottica sono certo di interpretare gli stessi proponimenti degli assessori provinciali alla cultura e al turismo, Donatella Porzi e Roberto Bertini che, in distinte occasioni hanno potuto apprezzare di persona la qualità dei nostri monumenti e bellezze naturali e gli sforzi che le istituzioni locali e le associazioni turistiche stanno sostenendo per promuoverli e farli conoscere anche al di fuori della nostra regione”.


Foto di testata: il consigliere provinciale Enrico Bastioli






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-07-2011 alle 09:46 sul giornale del 12 luglio 2011 - 714 letture

In questo articolo si parla di cronaca, turismo, perugia, cannara, provincia di perugia, piandarca, enrico bastioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/neI