Incidente mortale a Castelnuovo, carabiniere perde la vita

Incidente mortale a Castelnuovo 2' di lettura 14/07/2011 -

Ha perso la vita questa mattina, su una strada nella campagna di Castelnuovo di Assisi, in uno scontro frontale con un Suv mentre si recava al lavoro a bordo del suo scooter. La vittima si chiamava Luca Morani ed era un appuntato di 38 anni in servizio alla caserma di Bettona. L’uomo lascia moglie e figlioletta.



Secondo quanto riferito da alcuni testimoni, ancora presenti sul posto a distanza di qualche ora dall’accaduto, lo scooter di Morani proveniva probabilmente da via del Paradiso procedendo in direzione Bettona, quando un Range Rover Freelander, proveniente dalla laterale via del Campaccio, ha tentato di immettersi nella principale via del Montenero, spingendosi forse troppo in avanti. Lo scooter si è schiantato sul Suv e pare che l’impatto, violentissimo, abbia sbalzato la vittima dal veicolo provocando la frantumazione del casco di protezione.
All’arrivo dei soccorsi l’uomo era in condizioni disperate e, nonostante i tentativi di rianimazione da parte del personale del 118, l’appuntato è deceduto poco dopo.
Oltre a soccorsi, carabinieri e polizia municipale, sul luogo è intervenuta la polizia stradale di Foligno, che ha effettuato i rilievi necessari alla ricostruzione dei fatti.

L’appuntato Morani, originario della frazione di Rivotorto di Assisi, dove si svolgeranno le esequie, era residente a Perugia dove viveva con la moglie e la figlia di dieci anni. I conoscenti lo descrivono come persona riservata ma cordiale, generosa e dedita al lavoro come alla famiglia. La comunità bettonese, dove l’appuntato prestava servizio, è scossa dalla tragedia e l’amministrazione comunale ha espresso il proprio cordoglio, annunciando la presenza ufficiale alle esequie.


Strade pericolose in campagna

Sconvolti dall’ennesimo incidente, i cittadini di Castelnuovo lamentano la presenza costante di spericolati “nuvolari” che scambiano la frazione per un autodromo, sia nel centro del paese, dove gli speed check di recente installazione non sembrano sortire molti effetti ai fini della riduzione della velocità, se non in corrispondenza degli stessi, sia nei tratti periferici che attraversano le campagne circostanti.
Il bivio mortale tra via Montenero e via del Campaccio, in particolare, anche in passato sarebbe stato teatro di incidenti più o meno gravi, in parte dovuti alla scarsa visibilità, nonostante la presenza di uno specchio convesso, e in parte alla velocità sostenuta con cui, generalmente, i veicoli transitano. Più volte al giorno, riferiscono infatti gli abitanti nei dintorni, si sentirebbero clacson suonare e pneumatici stridere sull’asfalto.
Le strade di campagna sono vie piuttosto strette ma, a detta degli abitanti, molto trafficate perché preferite da chi vuole evitare i rallentamenti dovuti ai rilevatori di velocità, collocati sulla strada principale che attraversa il centro del paese.








Questo è un articolo pubblicato il 14-07-2011 alle 13:41 sul giornale del 15 luglio 2011 - 3492 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incidente, carabinieri, assisi, sara caponi, castelnuovo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nls