Furto in un'azienda angelana. In manette due ventenni marocchini

Carabinieri 1' di lettura 19/07/2011 -

Sono accusati di avere rubato sette capriate in acciaio zincato, per un valore complessivo di oltre 10 mila euro, in un’azienda di Santa Maria degli Angeli: due marocchini di 21 anni sono stati arrestati dai carabinieri della stazione locale per furto aggravato.



Secondo la ricostruzione dei militari, gli stranieri si erano introdotti con un furgone in un capannone, dopo avere divelto una recinzione esterna, asportando poi il materiale.
La tempestiva chiamata al 112 da parte di un cittadino che aveva notato strani movimenti ha consentito il rapido intervento di alcune pattuglie dell’Arma, che già si trovavano in zona proprio con il compito di prevenire tale tipo di reati.
I marocchini, entrambi in regola con il permesso di soggiorno, sono stati quindi arrestati con l’accusa di furto aggravato in concorso. Dopo il processo con rito direttissimo davanti al tribunale di Perugia sono stati rimessi in libertà con l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.






Questo è un articolo pubblicato il 19-07-2011 alle 00:23 sul giornale del 19 luglio 2011 - 722 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, arresto, furto, santa maria degli angeli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nv8