Acqua pubblica, l'accusa di Sel: ''Maggioranza confusa e incoerente''

Sinistra ecologia liberta' 3' di lettura 20/07/2011 -

Dopo la bocciatura della mozione sull’acqua presentata dal capogruppo Cianetti, piovono critiche verso la maggioranza dal circolo assisano di Sinistra Ecologia Libertà, che sulla scia di Travicelli propone la collocazione di fontane pubbliche per l’erogazione di acqua minerale a basso costo.



«Parte male, malissimo, la maggioranza di centrodestra che governa Assisi. Parte male su un tema come quello dell’acqua pubblica come bene comune che anche in città, nel recente referendum, ha mobilitato con grandi iniziative centinaia e centinaia di cittadini, anche in maniera trasversale rispetto alle singole appartenenze politiche.
Il voto nell’ultimo consiglio comunale, che ha bocciato l’inserimento nello statuto del Comune di Assisi del principio base secondo il quale l’acqua non deve essere nelle disponibilità del mercato e dei privati ma al contrario una proprietà di tutti, inalienabile, universale, è scandaloso.

Il sindaco Claudio Ricci, appena pochi mesi fa, aveva firmato i referendum sull’acqua. Durante la recente mobilitazione referendaria si era schierato apertamente per il sì all’acqua pubblica e aveva inoltre partecipato insieme ai cittadini al flash mob e ad altre iniziative organizzate dalla associazione “Libere Acque” di Assisi, con tanto di foto ufficiali riprese e rilanciate poi da tutti i media locali.
La sua astensione al momento del voto, insieme a quella del vicesindaco Lunghi, con tutto il resto della maggioranza che invece si è espresso per il no, sono sintomi evidenti non solo di grande confusione politica all’interno del centrodestra ma anche di totale assenza di coerenza e di coraggio nelle scelte amministrative della giunta.

Nella mozione presentata dall’opposizione si chiedeva inoltre la riapertura controllata di fontane e fontanelle nel territorio comunale per venire incontro alle esigenze elementari dei cittadini e anche dei tanti turisti che visitano Assisi.
Rubinetti rigorosamente sigillati, acqua disponibile solo per chi può pagare: questa la decisione dell’amministrazione, come sempre molto più attenta e “sensibile” alle pressioni di qualche sparuto esercizio commerciale che alle giuste e diffuse esigenze degli abitanti della città.

Sinistra Ecologia Libertà, da sempre in prima fila su questo tematiche, intende comunque rilanciare: non solo acqua pubblica per tutti ma anche acqua minerale pubblica per tutti.
Nei prossimi giorni avanzeremo una proposta per istituire in tempi brevi in tutto il territorio comunale fontane pubbliche per la distribuzione dell’acqua minerale a soli 5 centesimi il litro e mezzo. Si tratta di una iniziativa che è gia stata sperimentata con grande successo in molti comuni umbri e che permetterà ai consumatori di poter acquistare acqua minerale liscia, gassata, refrigerata, con un costo irrisorio, un decimo rispetto a quello dei marchi più prestigiosi.

Il progetto, oltre a fornire a tutti un prodotto di qualità visto che le sorgenti umbre e le risorse idriche della regione sono di grande pregio, permetterà anche di contenere l’uso degli imballaggi e di contribuire quindi ad una riduzione dei rifiuti in plastica, che sono tra i più difficili da smaltire.
Anche a Perugia, in via sperimentale, è stata aperta proprio in questo periodo una di queste fontane di acqua minerale e i primi risultati sono stati eccellenti: 9.000 litri consumati nei primi sette giorni, che corrisponde a 6.000 bottiglie di plastica in meno da raccogliere e inviare in discarica.

Ci aspettiamo quindi che anche ad Assisi si possa ragionare seriamente su questo tipo di inziative ed approntare presto e bene un progetto diffuso in tutte le principali realtà del comune.»


da Sinistra Ecologia Libertà
Circolo "Bellaciao" Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-07-2011 alle 19:15 sul giornale del 21 luglio 2011 - 707 letture

In questo articolo si parla di attualità, referendum, assisi, acqua pubblica, Sinistra Ecologia Libertà, sel assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nBm