Freddii: ''Tasse invariate? Occorrono finanziamenti esterni''

Rino Freddii 26/09/2011 -

Il capogruppo consiliare del Pdl di Assisi, Rino Freddii, illustra l’importanza degli indirizzi di governo del Ricci-bis, riassunti in un documento approvato dall’ultimo consiglio comunale. Per Freddii le due anime della minoranza, che in parte si è astenuta e in parte opposta votando contro, sono disomogenee e accumunate soltanto da un atteggiamento ostruzionistico e non propositivo.



«Nel consiglio comunale del 22 settembre sono stati approvati gli indirizzi generali e di governo del Ricci-bis, un progetto tanto ambizioso quanto necessario per Assisi e i suoi cittadini, un atto importante che racchiude tutte le scelte già inserite nel programma elettorale e che farà da guida all’attività amministrativa futura.

Il documento è l’estrema e necessaria sintesi di pagine e pagine di proposte, idee, iniziative che consiglieri ed assessori hanno elaborato in circa un mese di lavoro secondo competenze ed esperienze personali. È stato disegnato il “domani” dell’intero territorio per i prossimi cinque anni e in alcuni casi, come il prg, la proiezione si spinge ben oltre. Sono stati inseriti tutti i settori strategici della nostra realtà dedicando particolare attenzione al sociale e alla qualità della vita.

Nel mio intervento come capogruppo ho evidenziato il difficile momento economico che stiamo attraversando e la necessità, per quanto concerne il nostro comune, di trovare finanziamenti esterni (sponsor, istituzioni nazionali ed internazionali) che ci permettano di continuare a non aumentare, o comunque a limitare, tasse e tariffe.
Sempre in relazione al settore economico ho sottolineato come sia intendimento di questa maggioranza avvalersi del controllo di gestione come mezzo per monitorare costantemente le previsioni di bilancio e fare i necessari aggiustamenti in tempo reale, oltre che per rafforzare la motivazione individuale ed affermare la cultura meritocratica.

Sotto l’aspetto politico non ho potuto poi non rilevare che la bontà delle nostre proposte è confermata anche dalle giustificazioni contrastanti che le opposizioni hanno addotto al loro voto contrario. La sinistra ha ritenuto le nostre scelte non sufficienti (senza come al solito indicare alternative), mentre il terzo polo ha giudicato le nostre proposte troppo ambiziose e quindi non realizzabili.
Nessuno certamente si aspettava il voto favorevole della minoranza a un documento di tale importanza politica, ma le valutazioni espresse sono un’ulteriore conferma del fatto che le opposizioni non hanno niente in comune tra di loro se non la “missione” di essere sempre e comunque contro Ricci e che spesso votano per partito preso senza entrare nel merito delle questioni.»


da Rino Freddii
Gruppo consiliare Popolo della Libertà




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-09-2011 alle 16:36 sul giornale del 27 settembre 2011 - 590 letture

In questo articolo si parla di consiglio comunale, politica, assisi, rino freddii

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pJ1