Una mostra racconta la storia della 'Seraphica civitas'

Comune di Assisi 1' di lettura 28/09/2011 -

Nell’ambito delle “Giornate del Patrimonio 2011”, presso la Sezione di Archivio di Stato di Assisi, con la partecipazione del Presidente del Consiglio Comunale, Patrizia Buini, è stata inaugurata la mostra “Cruce et Leone – lo stemma di Assisi nei documenti di archivio”.



L’iniziativa di proporre materiale documentario relativo alla storia dello stemma della città e del Comune di Assisi dal XII al XX secolo è conseguente alla concessione, da parte del Presidente della Repubblica, di un nuovo stemma e gonfalone, avvenuta per decreto il 22 giugno scorso in occasione della “Festa del Voto”.
Con la consegna dei nuovi emblemi araldici è stato adottato un nuovo motto, Seraphica Civitas, desunto proprio dalla documentazione archivistica assisana.

La Presidente del Consiglio Comunale, Patrizia Buini, durante la rassegna dei documenti esposti in mostra, ha sottolineato l’importanza della ricerca e dello studio delle fonti per risalire e per conoscere la storia delle proprie origini.

I documenti d’archivio che si possono consultare raccontano la lunga e poco conosciuta storia delle insegne cittadine, a partire da un diploma di Federico Barbarossa, datato 21 novembre 1160, in copia autentica del 1209, con il quale l’imperatore riconosce ufficialmente la Civitas Asisinatis cum toto suo comitatu. Ma vi sono anche statuti cittadini, catasti del territorio, registri delle riformanze e dei bollettari.

La mostra, presso la Sezione di Archivio di Stato di Assisi di cui è responsabile la dottoressa Paola Monacchia, rimarrà aperta fino a venerdì 7 ottobre.


Foto in allegato:
il presidente del consiglio comunale Patrizia Buini con le operatrici dell’archivio di Stato di Assisi








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2011 alle 10:49 sul giornale del 28 settembre 2011 - 3322 letture

In questo articolo si parla di cultura, storia, mostra, assisi, comune di assisi, patrizia buini, archivio di stato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pOb