Cianetti: ''L'anatema della curia è ridicolo''

Carlo Cianetti 17/10/2011 -

Continua l’aspro scontro a distanza tra la curia vescovile di Assisi e il capogruppo consiliare del centrosinistra, che replica all’ultima dura nota diffusa sulla stampa locale dalla curia, che secondo il capogruppo usa “toni offensivi e addirittura minacciosi”.



«Non accetto i toni offensivi e addirittura minacciosi utilizzati nei miei confronti dalla curia vescovile a proposito della “querelle” sulla piazza del Vescovado.
La curia sta prendendo parte, anche in questa occasione, ad una vicenda che la riguarda solo incidentalmente. La mia critica sulla doppia pavimentazione della piazza è rivolta all’amministrazione comunale, più attenta alle istanze - legittime - della Chiesa che a quelle dei cittadini.

Nello specifico della vicenda: quando incontrerò personalmente il vescovo e monsignor Peri rivelerò loro la mia fonte, così vedremo chi è che dice la verità. Non sono affatto impaurito dall’anatema della curia nei miei confronti: è talmente sproporzionato da sembrarmi addirittura ridicolo».


da Carlo Cianetti
Capogruppo consiliare del centrosinistra




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-10-2011 alle 05:04 sul giornale del 17 ottobre 2011 - 680 letture

In questo articolo si parla di politica, assisi, curia, carlo cianetti, diocesi di assisi, piazza del vescovado

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/qtY