Stazione di Assisi, da novembre biglietteria aperta tutti i giorni

Stazione di Assisi 29/10/2011 -

La Regione Umbria ha predisposto una riorganizzazione gestionale delle biglietterie presenti sul territorio, ricomprendendo la gestione delle stazioni di Assisi e Spoleto nell’ambito del contratto di servizio vigente, per un costo aggiuntivo per la Regione di circa 120mila euro all’anno.



Lo ha reso noto stamani a Perugia l’assessore regionale alle infrastrutture e ai trasporti, Silvano Rometti, nel corso di una conferenza stampa alla quale era presenti anche il direttore regionale di Trenitalia, Fabrizio Imperatrice e il sindaco di Spoleto, Daniele Benedetti.

“La qualità del servizio di biglietteria offerto agli utenti – ha detto Rometti - risente del processo di razionalizzazione delle risorse umane, finanziarie e strumentali messo in atto dal Gruppo Ferrovie dello Stato. Le conseguenze di tutto ciò quindi, si traducono nella riduzione dei turni agli sportelli di biglietteria e, in alcuni casi, anche nella chiusura delle biglietterie stesse e di altri servizi offerti all’utenza. Ciò è già successo per la biglietteria della stazione ferroviaria di Spoleto ed era in programma anche per la biglietteria della stazione ferroviaria di Assisi. Tenuto conto dell’importanza storico-culturale e dell’interesse turistico delle località servite, piuttosto che il mero aspetto commerciale – ha detto Rometti – sarà la Regione Umbria a farsi carico della gestione economica delle biglietterie con presenza di personale delle stazioni di Assisi e Spoleto, sinora di competenza della Divisione nazionale e internazionale passeggeri di Trenitalia. L’intervento regionale quindi, garantirà dal prossimo primo novembre, un turno giornaliero delle biglietterie delle due città dal lunedì al venerdì”.

Nel corso dell’incontro Rometti ha ricordato che “sul territorio regionale sono presenti trentacinque stazioni ferroviarie di proprietà di RFI. Di queste solo 8 sono con biglietterie presidiate da personale di Trenitalia s.p.a mentre tutte le altre hanno, dove presenti, biglietterie automatiche self-service”.
I titoli di viaggio possono essere acquistati presso le stazioni ferroviarie con biglietterie con personale, oppure dove sono presenti le distributrici automatiche o, in alternativa, presso le attività commerciali collocate nei dintorni del sito ferroviario, oltre alla possibilità di acquisto via web.
Le 8 biglietterie gestite con personale dedicato di Trenitalia S.p.A. sono ubicate presso le Stazioni ferroviarie di: Perugia Fontivegge, Terni, Foligno, Spoleto, Assisi, Perugia P.S.G., Orvieto, Fossato di Vico.
Perugia Fontivegge, Terni e Foligno continueranno ad essere gestite da Trenitalia Direzione Passeggeri/Nazionale, mentre Assisi e Spoleto passeranno, dal primo novembre, nelle competenze della Regione. Tre, Perugia P.S.G., Orvieto, Fossato di Vico, rimarranno in gestione della Direzione Regionale di Trenitalia nell’ambito del Contratto di Servizio vigente.
Attualmente le biglietterie di Trenitalia, gestite nell’ambito del vigente Contratto di Servizio umbro, comportano una spesa annuale (rivisitata sulla base del tasso di inflazione programmata) a carico della Regione di circa 820 mila euro.

“Questa nuova gestione delle biglietterie di Assisi e Spoleto – ha detto il direttore regionale di Trenitalia, Fabrizio Imperatrice - accresce la qualità dei servizi offerti ai nostri clienti, rendendo più facile il viaggio nel suo complesso. A partire dall’acquisto dei ticket - biglietterie aperte dal lunedì al venerdì, ad Assisi dalle tredici alle venti, e a Spoleto dalle sei alle undici e dalle tredici alle quindici – fino a tutte le informazioni, orario sportelli, ubicazione punti vendita esterni, modalità di obliterazione e prenotazioni contenute nelle nuove locandine che verranno affisse nelle trentatre stazioni dell’Umbria”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-10-2011 alle 03:24 sul giornale del 29 ottobre 2011 - 735 letture

In questo articolo si parla di economia, stazione ferroviaria, umbria, assisi, regione umbria, silvano rometti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/q2j