Commissariato polizia, Pettirossi: ''Continueremo a vigilare''

Simone Pettirossi 19/11/2011 -

«La questione del commissariato - scrive in una nota il capogruppo del Pd di Assisi Simone Pettirossi - va avanti da anni e più volte sono stati fatti annunci di soluzione, ma il commissariato è rimasto la dov'è. Per quanto ci riguarda siamo informati sulla situazione da da molti anni e ne seguiamo costantemente l'evoluzione.



Chi governa non deve pretendere ringraziamenti dalle forze di opposizione o dai cittadini, perché il sindaco e gli assessori sono pagati proprio per trovare soluzioni.
I consiglieri comunali e le forze di minoranza, invece, hanno il dovere di chiedere che i tempi e gli annunci vengano rispettati, di fare proposte o di criticare le scelte che non condividono, ponendosi al servizio della propria comunità.

Visto che, in ogni caso, sono molti anni che si dice che la soluzione del commissariato è imminente (come quando si era fatta la proposta dei locali delle Poste di Porta Nuova) abbiamo voluto ribadire la necessità di fare in fretta, perché le condizioni di lavoro degli agenti nella sede attuale non sono più accettabili, come ci hanno confermato i sindacati con cui ci siamo confrontati (Siulp e Silp) e come hanno denunciato sui giornali anche Ugl e Consap.

In ogni caso, il Sindaco ha affermato che entro il 2012, massimo inizio 2013, ci sarà una nuova sede, adeguata e funzionale, per il Commissariato di Polizia. Invece di accusare altri di non essere informati, l'Amministrazione comunale faccia quello che ha già annunciato da anni.
Noi vigileremo, come è nostro dovere, sperando che questa sia la volta buona.»


da Simone Pettirossi
Capogruppo consiliare Pd Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-11-2011 alle 01:07 sul giornale del 19 novembre 2011 - 488 letture

In questo articolo si parla di attualità, partito democratico, commissariato, assisi, polizia di stato, simone pettirossi, pd assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/rRS