Cianetti: ''Il nido comunale non si farà mai''

Carlo Cianetti 2' di lettura 30/11/2011 -

«In uno dei bollettini di disinformazione che Ricci diffonde quotidianamente si annuncia la costruzione di un asilo nido comunale nel 2012. Diciamo subito ai cittadini che non debbono farsi illusioni. L'asilo che sorgerà nell'area PUC a Santa Maria degli Angeli non è altro che un edificio, un immobile.



Perché diventi asilo comunale è necessario che l'Amministrazione decida di farlo: cioè lo gestisca in proprio, con insegnanti e addetti alle proprie dipendendenze, seguendo parametri educativi ben precisi, con rette popolari, capaci di agevolare le famiglie più bisognose. Tutti sanno che questo non sarà possibile, perché le leggi non consentono nuove assunzioni in pianta organica. Quindi l'immobile sarà gestito, se va bene, da privati.

Ora il problema è che Ricci e i suoi assessori non hanno mai mostrato grande attenzione alle problematiche sociali. Nell'anno in corso, ad esempio, hanno destinato agli asili nido privati (7 strutture fra istituti religiosi e laici) solo 55.000 euro. In pratica, lo stipendio di 2 insegnanti. Insomma nulla rispetto alle reali esigenze del territorio. Hanno tagliato circa 80 mila euro per gli anziani bisognosi e i giovani in condizioni di disagio.

In compenso Ricci & c. hanno abbondato in inutili spese. Citiamo a memoria. Il famoso "Arco della pace", issato pochi giorni fa nell'anfiteatro del Pincio è costato 7 mila euro al Comune, per il nuovo Gonfalone e per le cerimonie di presentazione in cui Ricci ha fatto "bella" mostra di sé, si sono spesi 13 mila euro. Il rinnovo delle seggiole della Sala della Conciliazione 40 mila euro. Poi sono stati disperse decine di migliaia di euro per contributi vari per iniziative non sempre degne di sostegno. Ne citiamo una per tutte: "Calici di stelle", alla quale è stato riconosciuto un contributo di 1000 euro. Che c'è di male? Che la manifestazione non c'entra con Assisi, si è tenuta a Torgiano. Infine: è aumentata di oltre 100mila euro la spesa per la nettezza urbana e i rifiuti. Ciò malgrado non è aumentata la raccolta differenziata e Assisi rimane all'ultimo posto in Umbria.»


da Carlo Cianetti
Capogruppo consiliare del centrosinistra





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2011 alle 17:33 sul giornale del 01 dicembre 2011 - 618 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, carlo cianetti, asilo nido comunale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/snw