Bastia: il Pd boccia il bilancio. ''Siamo alla pura stagnazione''

Partito Democratico 1' di lettura 05/01/2012 -

«L’approvazione del bilancio del Comune di Bastia – si legge in una nota del Partito democratico di Bastia Umbra - presenta un documento contabile vecchio, stantio, senza nessuna scelta strategica; un bilancio che persino una gestione commissariale avrebbe realizzato meglio e in maniera più creativa.



In un momento di grande difficoltà non vi è nessuna scelta nel sociale, nella gestione dei servizi, nella gestione ordinaria per ottimizzare le spese e le risorse, nella scelta delle infrastrutture. Dopo aver proclamato per anni i ritardi delle Giunte di sinistra oggi siamo alla pura e vera stagnazione.

Non si affronta il nodo delle infrastrutture scolastiche (a proposito la scuola sull’area ex Deltafina, dove la collochiamo e quando la faremo?). Per non parlare della scuola del quartiere Santa Lucia-XXV Aprile: quando ne vedremo traccia come intervento significativo? E gli interventi sul versante economico? E le iniziative (politiche tariffarie e di servizio tese ad incentivare la permanenza di queste attività) per favorire gli operatori che sono nel centro storico e che lavorano in condizioni disagiate?

Per questi motivi espressi qui in maniera sintetica e sui quali i consiglieri comunali nei prossimi giorni entreranno nel merito con specifiche riflessioni, il Gruppo consiliare del PD ha espresso un voto di totale e netta contrarietà al bilancio preventivo 2012 presentato


dal Partito Democratico
Sezione di Bastia Umbra




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-01-2012 alle 11:38 sul giornale del 05 gennaio 2012 - 542 letture

In questo articolo si parla di economia, tasse, bilancio, partito democratico, bastia umbra, pd bastia, imposte

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tCH