Piatto di Sant'Antonio all'insegna del servizio e della solidarietà

Piatto di Sant'Antonio 2012 2' di lettura 09/01/2012 -

Si aprirà con una cena di solidarietà all’Istituto Serafico di Assisi l’edizione 2012 del Piatto di Sant’Antonio, il cui programma è stato presentato dal comitato dei priori serventi il pomeriggio dell’Epifania, in un incontro che si è svolto nella pro loco di Santa Maria degli Angeli.



“L’augurio che rivolgo ai priori serventi - ha detto il sindaco Claudio Ricci durante la presentazione, sostenuto dal presidente dell’associazione del Piatto Gabriele Del Piccolo - è che gli aspetti organizzativi non prevalgano sulla “emozionalità” della manifestazione, perché i priori sono innanzitutto dei “servitori” e in loro deve prevalere quello che è lo spirito del Piatto: il servizio e l’accoglienza”.

Insieme all’assessore Francesco Mignani, il quale ha ricordato l’importanza della manifestazione per gli angelani, e Vittorio Pulcinelli, il quale ha annunciato che le reliquie di Sant’Antonio Abate saranno a Gubbio nei giorni della manifestazione su iniziativa della famiglia dei Santantoniari, il comitato dei priori serventi (composto da Giuseppe Caforio, Simone Mario Cipolla, Massimiliano De Tommaso, Gaspare Genovesi, Corrado Martellini, Giancarlo Menichelli, Angelo Moccaldo, Giuseppe Montanari, Francesco NIzzi, Stefano Nodessi, Mauro Rapo e Michele Siculi) ha illustrato il programma dettagliato dei festeggiamenti, che si svolgeranno dal 14 al 22 gennaio.

Alla cena solidale di apertura, che si terrà questo sabato all’Istituto Serafico, seguirà la festa religiosa di martedì 17 gennaio, in cui i priori serventi 2012 assicureranno la presenza per il picchetto d’onore alla statua del Santo durante tutta la giornata.
Mercoledì 18, dalle ore 16, entrerà in funzione la tavernetta sotto il loggiato di Santa Maria degli Angeli, dove si terrà la tradizionale cena con porchetta offerta dai priori.
Imbandieramento della città e serata danzante sono previsti per giovedì 19, mentre venerdì 20 saranno presentati i nuovi priori entranti.
Domenica 22 la manifestazione entrerà nel vivo con l’esposizione di auto, moto, carrozze e macchine agricole d’epoca, il raduno dei priori in piazza Garibaldi e il corteo per la basilica, l’investitura dei priori durante la Santa Messa, seguita dalla processione per le vie cittadine con la partecipazione della fanfara dei carabinieri a cavallo e con rappresentanze dei corpi a cavallo delle varie forze dell’ordine. A mezzogiorno si svolgerà la benedizione del corteo degli animali e del pane, mentre alle 13 (come anche alle 19.30) i ristoranti aderenti si prepareranno a servire gli ospiti offrendo loro il Piatto di Sant’Antonio. Le celebrazioni proseguiranno nel pomeriggio con lo spettacolo teatrale presso la scuola di Santa Maria degli Angeli e l’adozione dei cani con la collaborazione dei canili di Collestrada e Assisi.

Nelle foto:
la presentazione del Piatto di S. Antonio 2012








Questo è un articolo pubblicato il 09-01-2012 alle 09:53 sul giornale del 09 gennaio 2012 - 2098 letture

In questo articolo si parla di attualità, sara caponi, santa maria degli angeli, sant'antonio abate, priori serventi, piatto di sant'antonio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tHH