Pd: Buini sconfessa Masciolini, ''Si è autoproclamato segretario''

Federico Masciolini 2' di lettura 18/01/2012 -

“Alla luce del mancato giudizio della commissione di garanzia sui ricorsi da noi presentati, Federico Masciolini si è autoproclamato segretario e perciò non è legittimato a convocare il direttivo”. A poche ore dal direttivo in cui il neosegretario ha annunciato i dieci “apostoli”, sono destinate a far discutere le parole del democratico Gianfranco Buini, firmatario dei ricorsi e sostenitore di Marco Suvieri all’ultimo congresso comunale.



“Basandosi su un presunto parere favorevole della commissione, che per la prima volta si è riunita cinque giorni fa - spiega Buini -, Masciolini si è autoproclamato segretario prima che gli organi preposti si pronunciassero sulla regolarità del congresso. Alla luce di ciò ritengo la convocazione del direttivo di questa sera irregolare, perché la commissione provinciale di garanzia, organo preposto a determinare in via definitiva l’esito del congresso di dicembre, sta ancora valutando la regolarità del congresso stesso alla luce dei ricorsi presentati”.

I ricorsi presentati da Buini e Romoli, vale la pena ricordarlo, sollevano dubbi non solo sul tesseramento, ma anche sulla correttezza delle procedure per la candidatura del segretario eletto. La commissione provinciale di garanzia, incaricata di far luce sulle eventuali irregolarità e stabilire in via definitiva la validità o meno dell’esito congressuale, si è riunita venerdì scorso per esaminare la documentazione ricevuta e presto, stando a quanto riferito dai più informati, dovrebbe convocare i ricorrenti.

Quanto alla composizione della segreteria, ovvero i dieci che insieme a Masciolini dovranno risollevare le sorti di un Pd che ancora giace a terra in mille pezzi, nei giorni scorsi il segretario aveva anticipato al Corriere dell’Umbria che la composizione avrebbe seguito un criterio di “inclusione”, ovvero di non esclusione di nessuna “anima” del partito, a partire dai “rivali” Suvieri e Matarangolo i quali, secondo le indiscrezioni comparse oggi su Il Giornale dell’Umbria, sarebbero probabilmente stati inclusi nel gruppo di lavoro.
Secondo Buini, tuttavia, l’inclusione di Suvieri nella segreteria è un’ipotesi “infondata”. “Questa è una circostanza - spiega il democratico - che potrebbe concretizzarsi solo una volta avuta la certezza che il congresso si è svolto regolarmente. Ciò che chiediamo, infatti, è solo il rispetto delle regole, dalle quali nessuno dovrebbe prescindere”.

Foto di testata:
il segretario del Pd di Assisi Federico Masciolini






Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2012 alle 16:48 sul giornale del 19 gennaio 2012 - 1648 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, sara caponi, pd assisi, federico masciolini, gianfranco buini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/t6B