Bastia: comitato Mezzomiglio contro il piano ex Deltafina

Area ex Deltafina 1' di lettura 03/02/2012 - Il comitato Mezzomiglio alza le barricate contro il piano di riqualificazione dell’area ex-Deltafina, presentato lo scorso 9 gennaio nel corso di un’assemblea pubblica promossa dall’amministrazione comunale.

Il progetto, “peggiorativo” rispetto ai precedenti, prevede che la scuola non sia più realizzata all’interno del quadrilatero o degli spazi degli essiccatoi ma nell’area verde, “lontana dal centro di Bastia, dalla scuola superiore e dal palasport Giontella” e un “netto aumento di cubature”.
“Ci stupisce – si legge ancora – la posizione del “comitato per le scuole”, che aveva raccolto ben quattromila firme, il quale, con il suo silenzio, avalla la posizione dell’amministrazione comunale, la quale oggi scopre che la scuola non si può più fare all’interno dell’ex opificio. Queste scelte ci sembrano fatte per andare incontro a interessi privati e non pubblici”. Quanto all’area verde, che il comitato voleva sgombra da costruzioni, “oltre ai palazzi già realizzati si riempirà con la scuola, la casa famiglia, il centro sociale, lo spazio rionale”, con la conseguenza che “di verde ne rimarrà ben poco”.
Perplessità anche in relazione alla viabilità: secondo il comitato Mezzomiglio, infatti, il traffico su via Irlanda aumenterà molto a fronte della mancata realizzazione della strada parallela alla ferrovia.

Foto di testata:
area ex Deltafina. Sotto, il volantino diffuso del comitato Mezzomiglio


dal Comitato Mezzomiglio
Bastia Umbra






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2012 alle 03:05 sul giornale del 03 febbraio 2012 - 805 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbanistica, bastia umbra, area ex deltafina, comitato mezzomiglio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uKt