Biogas, Ricci dice no all'impianto di Costano

Moreno Fortini 1' di lettura 04/02/2012 - L’Assessore all’Urbanistica di Assisi Moreno Fortini ha espresso parere contrario rispetto alla procedura abilitativa semplificata relativa alla costruzione di un impianto per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile alimentata a biogas che dovrebbe sorgere a Costano, nei pressi di Tordandrea.

“La Giunta Comunale della Città di Assisi è concorde nell’esprimere il proprio dissenso alla costruzione per diversi motivi” dichiara l’Assessore Fortini “innanzi tutto, in quanto la frazione di Tordandrea ricade in area buffer del Piano di Gestione del Sito Unesco, essendo assoggettata ad una gestione che prevede gli obbiettivi di fondo, di conoscenza, conservazione, valorizzazione, promozione e monitoraggio dei beni e dei valori presenti entro tali ambiti.

Ma a questa considerazione, si aggiunge il rispetto nei confronti delle linee guida per la qualità del paesaggio di Assisi, anche in riferimento al quadro della pianificazione paesaggistica provinciale e regionale”.

“Dal momento che la struttura in oggetto, sebbene da realizzare al di fuori del perimetro del territorio comunale assisano, potrebbe avere un effetto impattante sul territorio del Comune di Assisi dichiarato Patrimonio Mondiale Unesco, non si esclude la possibilità di segnalare la problematica presso la sede centrale Unesco di Parigi” aggiunge il Sindaco Ricci, anche in qualità di Presidente dell’Associazione Città e Siti Italiani Unesco “con il conseguente coinvolgimento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione dell’Umbria”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2012 alle 00:29 sul giornale del 04 febbraio 2012 - 927 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, biogas, moreno fortini, comune di assisi, tordandrea, costano, impianto a biogas

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uNG