Canile Ponterosso, Pettirossi: ''La struttura diventi esempio di eccellenza''

Simone Pettirossi 3' di lettura 17/02/2012 - «Innanzitutto esprimo soddisfazione - afferma in una nota il capogruppo consiliare del Pd di Assisi, Simone Pettirossi per il fatto che l'Amministrazione comunale, dopo le mie sollecitazioni, si stia muovendo per riqualificare la struttura del canile, in collaborazione con i gestori.

Negli ultimi anni, dopo numerosi servizi giornalistici e televisivi che denunciavano lo stato del canile, c'è stato sicuramente un miglioramento con la nuova gestione e sono stati fatti alcuni lavori, ma la struttura di Ponterosso è ancora lontana dall'essere una struttura d'eccellenza. Mi ha profondamente stupito, perciò, la presa di posizione del Presidente della Lega del cane di Foligno (gestore della struttura), apparsa nei giorni scorsi su alcuni giornali, in cui veniva stigmatizzato il mio intervento.
La mia sollecitazione, infatti, era rivolta non alla gestione, ma all'Amministrazione comunale, a cui ho proposto di realizzare un canile "modello" nella nostra città, che è simbolo mondiale di rispetto per il "creato" e per tutte le "creature".

Ho chiesto, poi, un'un'attenzione particolare e una mobilitazione straordinaria per raccogliere fondi, anche privati, proprio in considerazione del momento di crisi, da destinare al miglioramento della struttura. Nella visita che avevo effettuato al canile da semplice cittadino, infatti, avevo appurato, insieme ad un medico-veterinario, che nonostante la dedizione dei volontari che con passione si prendono cura degli animali, c'erano ancora alcuni lavori strutturali da effettuare e possibili miglioramenti per garantire un servizio e un benessere animale più elevato.

Avevo anche sottolineato che la zona più prossima all'isola ecologica, in cui sono presenti ancora una decina di cani (stando a quanto dichiarato dal Presidente della Lega del Cane sulla stampa), è ancora in pessime condizioni, come possono vedere i cittadini passandoci davanti e come testimoniano le foto che ho pubblicato nel mio sito internet.

Mi lascia allibito, quindi, che il Presidente della Lega del Cane, che dovrebbe gioire del fatto che qualcuno spinga per migliorare la struttura del canile abbia sentito l'esigenza di criticare il mio intervento e abbia dichiarato addirittura che le cucce "a norma", cioè nel rispetto della legge regionale, siano un "optional", perché scomode. Anche il fatto che abbia affermato, a giustificazione della situazione, che gran parte dei canili umbri non sono a norma, sembra il solito ritornello, tutto italiano, del "così fan tutti".

Sono convinto che la legge vada sempre rispettata e che, nel caso siano necessari miglioramenti, vadano avanzate proposte di modifica nelle forme opportune. La questione dell'affido, poi, una pratica ottima che conosco bene, che va appoggiata con forza e che va ulteriormente promossa, non c'entra nulla con la mia richiesta di migliorare la struttura del canile e renderla un esempio di eccellenza nel nostro territorio e nella nostra regione.
Voglio sottolineare, infine, che col massimo spirito costruttivo, sosterremo con convinzione i progetti di valorizzazione e riqualificazione della struttura che l'Amministrazione comunale vorrà attuare nei prossimi mesi.»

Foto di testata:
Simone Pettirossi


da Simone Pettirossi
Capogruppo consiliare Pd Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-02-2012 alle 03:19 sul giornale del 17 febbraio 2012 - 1236 letture

In questo articolo si parla di partito democratico, assisi, simone pettirossi, pd assisi, canile ponterosso

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vkL