S.M.Angeli: supermercato, multisala e asilo nido fra le novità del Puc

3' di lettura 22/02/2012 - «È stato presentato lunedì sera il piano urbano complesso (Puc) di Santa Maria degli Angeli nella sua fase realizzativa, sia per quanto riguarda gli interventi pubblici (sala congressi ex Montedison), che quelli privati. Intervenuti il sindaco Claudio Ricci, il vicesindaco Antonio Lunghi, l'assessore all'urbanistica Moreno Fortini e l'ing. Stefano Nodessi.

Notevole la partecipazione di cittadini, operatori economici e turistici.

Il sindaco è tornato a sottolineare, “ora che comincia a percepirsi in maniera visiva che certi interventi cambieranno il futuro di Santa Maria degli Angeli”, la ricaduta positiva in tutto il territorio comunale, frazioni comprese, ponendosi il progetto in una ottica che travalica la realtà locale, con una ubicazione già strategica per la facilità di accesso, grazie alla vicinanza con la circonvallazione cittadina e la superstrada per Foligno e per Perugia.

L'assessore all'Urbanistica, Moreno Fortini, che, insieme al vicesindaco Antonio Lunghi ha organizzato l'incontro, ha spiegato che il piano prevede, ad esclusione della parte abitativa, circa 7.000 mq. di superficie commerciale: 2.900 mq. per una struttura di medie dimensioni nel settore alimentare; 1.700 mq. per attività di multisala; 1.400 mq. per diverse categorie merceologiche, e che al riguardo sono state ad oggi rilasciate già alcune autorizzazioni commerciali. Inoltre, è prevista una struttura pubblica di 2.200, che ospiterà la farmacia comunale e un asilo-nido.

“Il P.U.C., oggi, è una realtà – ha affermato Antonio Lunghi -, e quindi occorre partire dalla situazione attuale, considerando soprattutto i risvolti economici positivi che questo piano porterà all'economia locale. In questi mesi, abbiamo lavorato con la committenza – ha aggiunto il vicesindaco - per definire un progetto appropriato, per utilizzare al meglio gli spazi di proprietà comunale previsti nel piano. Come assessore al commercio - egli ha aggiunto -, ho ritenuto, insieme all'assessore Fortini, di portare i contenuti del progetto alla attenzione delle associazioni di categoria e di tutta la cittadinanza per coglierne spunti e impressioni. Con la Confcommercio, abbiamo stilato un accordo che prevede la realizzazione di uno studio complessivo del sistema commerciale di Assisi, per affrontare tre aspetti fondamentali: Assisi centro storico, Santa Maria degli Angeli, le restanti frazioni del Comune, in special modo: Petrignano, Palazzo e Rivotorto. Queste tre realtà, infatti – ha puntualizzato Lunghi - hanno problematiche differenti, ma nel loro complesso possono rappresentare in maniera compiuta i vari aspetti e le varie necessità del sistema commerciale. Ora risulterà determinante il rapporto che si dovrà concretizzare in maniera sinergica con il centro di Santa Maria degli Angeli, creando tutte le condizioni per non generare delle fratture.

A tal proposito – ha concluso il vicesindaco -, credo che l'amministrazione debba svolgere un ruolo decisivo, individuando delle infrastrutture aggiuntive che mettano in relazione le diverse zone interne: la bretella del Ponte Rosso; un collegamento più efficace con la zona industriale di Santa Maria degli Angeli, e quindi con Tordandrea, Costano e Bettona; una apertura viaria su via Patrono d'Italia, attraverso l'area-cuscinetto esistente tra in Convento delle Suore Francescane Missionarie di Maria e la stazione ferroviaria.»

Nelle foto:
la presentazione del Puc presso la pro loco di Santa Maria degli Angeli








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2012 alle 00:36 sul giornale del 22 febbraio 2012 - 2990 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbanistica, assisi, santa maria degli angeli, comune di assisi, piano urbano complesso, puc santa maria degli angeli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vxT