Bastia: sicurezza a rischio in cantiere, denunciato legale azienda

cantiere 1' di lettura 25/02/2012 - È stato denunciato per la violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro il legale rappresentante di un’azienda che sta lavorando alla ristrutturazione dell’ex opificio Giontella a Bastia Umbra. La denuncia è giunta in seguito ad alcuni controlli ad opera dei carabinieri di Assisi.

I controlli svolti dai militari in collaborazione con in funzionari della direzione territoriale del lavoro di Perugia e con i carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro e del nucleo operativo ecologico di Perugia, hanno riscontrato diverse circostanze che avrebbero potuto costituire un rischio per i lavoratori all’interno del cantiere. Tra i rischi un ponte mobile non a norma, il mancato utilizzo delle precauzioni per evitare cadute dai ponteggi, recinzione non idonea al fine di impedire l’accesso da parte di estranei e mancanza della segnaletica di sicurezza sul lavoro. Nel cantiere operavano quindici lavoratori, dei quali uno è risultato senza regolare contratto e, dunque, “in nero”. Circostanza che ha portato a sanzioni amministrative per un ammontare di 6mila euro.






Questo è un articolo pubblicato il 25-02-2012 alle 04:30 sul giornale del 25 febbraio 2012 - 809 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, ponteggio, cantiere, denuncia, Raffaele Aristei, bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vH3