Bastia: vittoria del comitato, stop definitivo al biogas di Costano

Costano 2' di lettura 20/04/2012 - Si è riunita nella mattinata di venerdì 20 aprile, nella Sala della Consulta del palazzo comunale, la Conferenza di servizi chiamata a decidere sulla richiesta di costruzione di un impianto per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile alimentata a biogas avanzata dalla Ditta Bastia Bioenergia Società Agricola a r.l..

La Conferenza è stata convocata per la quarta volta dal presidente geometra Giampaolo Sigismondi, che ha ottenuto risposta ai quesiti che aveva inviato alla Regione Umbria e alla Soprintendenza ai Beni culturali e storici dell’Umbria al termine della precedente riunione della Conferenza (2 febbraio 2012) ritenendoli indispensabili ai fini di una corretta procedura.
Nel frattempo è stata pubblicata la Delibera Giunta Regionale Umbria n. 40/2012, che ha introdotto nuovi criteri, che rendono la zona interessata dal progetto di impianto a biogas assolutamente non idonea. In particolare ha introdotto criteri ostativi se nell’area in questione esistono edifici classificati di valore storico ad una distanza nel raggio di 500 metri dall’impianto. E’ stato verificato che esistono vari edifici di questo genere ubicati all’interno dell’area ‘interdetta’: due del Comune di Bastia Umbra, uno di Assisi e due di Bettona.
Alla luce di quanto disposto da questa delibera, che ha modificato e aggiornato il Regolamento regionale n. 7 del 2011 applicabile anche sai procedimenti pendenti, è stato possibile concludere la Conferenza di Servizi con esito negativo dell’istanza. La conclusione è stata condivisa e sottoscritta da tutti i soggetti presenti alla Conferenza, tra i quali i rappresentanti del Comitato per la difesa dell’ambiente di Costano e il rappresentante della Federazione regionale Verdi, con la sola eccezione del rappresentante della Ditta Bastia Bioenergia che non ha sottoscritto il verbale. La stessa ditta ha presentato ricorso al Tar dell’Umbria contro il Comune di Bastia per l’accertamento della presunta illegittimità e del silenzio-rifiuto opposto dall’Amministrazione comunale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2012 alle 19:49 sul giornale del 21 aprile 2012 - 1299 letture

In questo articolo si parla di attualità, biogas, bastia umbra, comune di bastia umbra, costano, impianto a biogas, comitato per la difesa dell'ambiente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/x4M